REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA - SENTIRE PIENAMENTE L'AMORE DEL SIGNORE
Share |

Il mio cammino di conversione ha subìto, negli anni, alti e bassi, cioè momenti nei quali la presenza di Dio nel mio cuore e nella mia vita era quasi impercettibile, lontana, e quasi solo la Messa domenicale mi portava all'Eucarestia e a sporadiche confessioni annuali od a momenti nei quali il Signore mi richiamava a sé con sofferenze, paure o gioie che hanno segnato me, come tutti ... Ma oggi vi posso proprio dire che il Signore non mi ha mai abbandonato.
Questa convinzione e la gioia di sentirlo e parlargli liberamente ogni giorno, così come si può fare solo col proprio Papà, è frutto della mia fiducia in Lui che mi chiamava ma, certamente, è soprattutto frutto profondo del percorso che con mia moglie ho iniziato in Gloriosa Trinità.
Dopo avere conosciuto per caso il Movimento (anche se il caso non esiste perché tutto è guidato dal Signore ... e di questo te ne accorgi quando hai incominciato certamente a camminare con Lui almeno un po') ho cominciato lentamente, ma in modo fermo e costante, a sentirmi invaso dall'amore di Dio, dalla Sua Grazia, dalle Sue prove e dall'amore per Lui ogni giorno più da vicino. La presenza costante dei Sacramenti (particolarmente dell'Eucarestia e della Confessione) è assolutamente lo strumento fondamentale del mio cammino verso le Sue braccia aperte che mi vogliono amare ... Ma la lettura, la meditazione della Sua Parola e sopratutto la preghiera completano inevitabilmente la mia conversione ed il mio colloquio più profondo con Lui.
Tutto ciò non è stato solo un dono infinito che il Signore mi ha voluto elargire con grandezza, dopo qualche tempo di preghiera e di Sacramenti più costanti e regolari, ma è diventato un cammino senza il quale non sarei oggi certo più capace di vivere.
È inutile naturalmente ignorare che le catechesi, le riflessioni e le indicazioni di Don Andrea e degli amici Consacrati del Movimento sono assolutamente fondamentali, ma posso assicurare ad ognuno di voi che la cosa che oggi ancor più mi commuove fino a non riuscire a parlare proprio più è che il Signore Gesù mi ha fatto capire che è stato Lui a scegliere me e non io a scegliere Lui ... e questo è il dono più grande che la S. Trinità ha fatto ad un uomo che è totalmente indegno di essere così amato da Dio.                                       

Giancarlo


pubblicato in data: 04/03/2013 14:25:12    :2756

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project