REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA - IL TUMORE CHE SALVA
Share |

La Madonna tre anni fa mi ha fatto un regalo: ha permesso che mia madre si ammalasse di tumore per salvarmi.
Ho appena scritto una frase apparentemente senza senso..che cozza contro ogni logica umana…ma grazie a Dio le Sue vie non sono le nostre.. è da qui che parte la mia storia e quella della mia famiglia..
Roma – mentre lavoro alla mia scrivania mi arriva una telefonata da casa..quella che sai che arriva spesso ad altri ma che non vuoi nemmeno immaginare possa giungere anche a te: mia madre mi dice di doversi operare perché l’ha colpita il male del secolo..il tumore al seno.
Rimango impietrita e continuo a lavorare come se rifiutassi il pensiero di quello che avevo appena sentito: poi quando una collega mi rivolge la parola scoppio a piangere e la mia paura prende il sopravvento. Comincia il calvario, la ricerca di medici, delle strutture più adeguate ecc ecc..e cambiano tutte le mie priorità.. di colpo non mi importa più del mio disagio al lavoro o del fatto che la mia vita sentimentale sia un continuo fallimento…voglio solo una cosa: che mia madre guarisca.

Ma facciamo un passettino indietro..l’anno precedente i miei genitori si erano recati in Terra Santa..ignara del suo male mia madre pregava fervorosamente di fronte al quadro della Madonna del latte per delle persone malate del suo stesso male.. alzatasi dall’inginocchiatoio ecco che una donna, guardandola dolcemente, le chiese “ti posso abbracciare”? Perplessa lei accettò e in quell’abbraccio – poi mi disse - provò una gioia infinita, indescrivibile, paradisiaca e scoppiò in un pianto dirotto di felicità..mio padre, uscito poco prima, rientrato in Chiesa per cercarla, alla vista di quella scena si preoccupò e corse per andare a controllare cosa le stesse accadendo.. ma un’altra donna (sempre loro sconosciuta) lo fermò dicendogli “è l’amore di Dio”..poi quella donna che stava abbracciando mia madre si mise al centro fra i miei genitori e con le mani sui loro cuori pregò l’Altissimo..cosa era accaduto?? Chi erano mai quelle donne? E soprattutto perché si erano avvicinate a mia madre senza neppure conoscere il suo nome? Ora lo so..erano due persone guidate dallo Spirito Santo che le stavano trasmettendo tutto l’amore di Dio per affrontare la croce che l’attendeva..le stavano trasmettendo la Sua forza.

Dopo quell’episodio in Terra Santa, inizialmente da me sminuito, mia madre scoprì la malattia e l’affrontò con la sensazione di essere sempre guidata dalla mano di Maria. In ogni luogo, chiesa, perfino nello studio medico e in autostrada si imbatteva nell’immagine della Madonna del latte..le capitava sempre davanti..come se Maria le stesse lasciando un pegno d’amore per accompagnarla nel cammino.

Dopo l’ultima operazione, mia madre che aveva vissuto anche quel passaggio offrendolo alla Madonna, decise di andare a Medjugorie con alcuni familiari per ringraziare la Vergine di averla salvata (gli stessi medici le dissero che era stata come protetta da “scudi”) e mi invitò ad accompagnarli.

Inutile dire che accettai controvoglia. Era estate e ad un pellegrinaggio mi sarei annoiata di sicuro..al primo rosario in pullman cominciai ad inquietarmi e appena scesi in autogrill chiesi di poter andare via. Ero stanca, insofferente e nervosa perché mi si stava prospettando davanti una settimana grigia e pesante.

La notte seguente dormivo con l’immagine di Maria sul petto, innamorata del Suo amore. Ora non posso più vivere senza di Lei. Ho cominciato un cammino di conversione e, anche se cado, so che Lei mi rialzerà. So che Lei mi è vicina anche quando io sono lontana.
L’anno seguente sono tornata a Medjugorie al festival dei giovani e lì ho ricevuto un’altra grazia. Ho trovato l’amore!

L’unica cosa che chiedo ora è capire la volontà di Dio e avere la forza per metterla in pratica tutti i giorni. Per ora ho capito che la sofferenza, se accettata e vissuta con fede, è una grazia. Se è vero che per le Sue piaghe siamo stati guariti, ogni nostra piaga, se vissuta in Lui, può guarire gli altri. Ora posso dire: “mamma, per le tue piaghe sono stata guarita.” Gloria a Dio.

Manuela

 


pubblicato in data: 05/06/2013 22:25:16    :1937

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project