REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA - UNA GRANDE FAMIGLIA
Share |

Nei giorni trascorsi in Polonia ho vissuto una bellissima comunione attraverso i cuori che ho incontrato, sentendomi parte di una grande famiglia.
Durante il viaggio ed il soggiorno, ho avuto l’opportunità di conoscere meglio i miei amici e di condividere con loro questa bellissima esperienza che mi ha arricchito molto, sia attraverso la loro presenza che in una più profonda conoscenza reciproca.
Arrivati all’aereoporto di Varsavia, è iniziato il nostro incontro con le diverse comunità di Gloriosa Trinità. Sono stata colpita dalla generosa ospitalità dei nostri amici polacchi che si sono resi disponibili per gli spostamenti, mettendosi al nostro servizio, preparando tutto ciò che occorreva con cura, amore, gioia, ma in modo particolare preparando il loro cuore per noi.
I momenti di incontro erano sempre gioiosi e pur non potendo molte volte parlare per la diversità della lingua, l’amore scorreva tra un cuore e l’altro.
E’ stato molto bello incontrare Don Andrea nella sua terra natale. Ci ha accolti appena arrivati in albergo e  si è preso cura di noi per tutto il tempo, proprio come un padre che aspetta i propri figli.
Il momento della Congregation è stato un tempo di grande familiarità e comunione. Mi ha colpito la presenza dei Vescovi, di molti Sacerdoti, delle Suore e la grande partecipazione e affluenza nel teatro che mi hanno riempito il cuore. Le testimonianze sempre portano un confronto con sé stessi in quanto ci si ritrova nella storia di altri e ci si sente parte nell’altro. Bellissimo lo spettacolo recitato e interpretato in modo molto realistico sull’azione e le conseguenze del peccato, tutti i personaggi erano molto immedesimati nella loro parte. 
Il momento più intenso, che ricordo con tanta gioia, è stato quando la domenica siamo stati invitati per la colazione e il pranzo a casa del Parroco Don Giorgio. E' stata la mia prima Domenica del Signore. Non mi era mai capitato di trascorrere la domenica come ci chiede Gesù. Ho visto un Padre aprire la propria casa con tanta ospitalità e accoglienza e mi sono sentita veramente figlia di Dio insieme a tanti fratelli e quanta partecipazione tra tutti i presenti con la voglia di stare insieme!
Nei giorni a seguire, tornata a casa, ho pensato a tutti questi momenti e cerco la risposta di quei giorni trascorsi in modo così speciale. Sento che il mio cuore si sofferma a pensare alle persone presenti, i sacerdoti e i laici. Ho capito che la vera comunione è quella tra Dio e il suo popolo, quindi tra i sacerdoti e i laici, tra il pastore e il suo gregge e sento che il completamento di ogni comunione è il cuore sacerdotale, il cuore dei nostri sacerdoti, proprio come ha fatto Don Andrea nell'accoglierci, Don Giorgio aprendo la sua casa, permettendomi di sentirmi figlia. Sono molto importanti e fondamentali i sacerdoti nella nostra vita e dobbiamo amarli per il loro grande impegno rivolto ad ognuno di noi, anche loro hanno bisogno del nostro amore.
Grazie, Signore Gesù, per tutte le grazie che ci hai donato, grazie, Don Andrea, per avermi data questa bellissima opportunità.
Cinzia      


pubblicato in data: 01/12/2013 11:42:00    :2120

APPUNTAMENTI:
15 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER I LAVORATORI
16 ottobre 2019
VILLARICCA (NA): ATELIER
17 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER LAVORATORI - SAN BARTOLOMEO
17 ottobre 2019
MILANO: ADORAZIONE EUCARISTICA COMUNITARIA
20 ottobre 2019
VILLARICCA (NA): ANIMAZIONE SANTA MESSA

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project