REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: COME RICEVERE UN SMS !
Share |

Ho cominciato da ragazzina ad avvcinare la Parola di Dio. Con gli amici dell'Oratorio frequentavamo la Scuola della Parola guidata dal Cardinal Martini.
Ho imparato a leggerla, entrare nel racconto come se succedesse ora, immedesimarmi nei "protagonisti" del brano, pensare a cosa avrei detto o fatto io.
Ho imparato a lasciare entrare la Parola nel mio cuore, a non essere precipitosa nel voler capire tutto subito, a non chiudermi se nel cuore cominciavo a sentire un certo disagio. 
Ho imparato che la lettura e la meditazione sono come una scala che serve per arrivare in alto ma che poi si butta via per rimanere liberi ... perchè si comincia a sperimentare che la Parola "fa quello che dice". Riconosco che non sono io ma che è la grazia dello Spirito Santo che entra dentro di me e mi porta alla situazione specifica della mia vita che va guarita, che va illuminata, che va migliorata, che va corretta.

Non tanta memoria... infatti scrivo sempre tutto ... ma alcuni brani della Parola di Dio significativi me li ricordo benissimo.
Per esempio in un periodo molto difficile della mia vita avevo nel cuore due forze che, pur essendo opposte, spingevano nella stessa direzione. Soffrivo moltissimo e nello stesso tempo sentivo un grande amore di Gesù e per Gesù. Pregando, in quel periodo, ricevetti il brano del Cantico dei Cantici: "Non svegliate dal sonno l'amata finchè essa non lo voglia" (Ct.3,5). Questa piccola frase mi aveva scosso profondamente: stavo dormendo, il mio spirito dormiva ! Quando si dorme non si parla, non si capisce, non si sente ... non ci si rende conto di ciò che accade. Così era il mio spirito ! La misericordia di Dio mi lasciava dormire anzi sono certissima che Gesù stesso mi ha protetto nel "sonno" della mia anima perchè altrimenti avrei combinato gravi pasticci.
Ho comiciato a pregare per essere "svegliata" e così è successo. Si è chiarita nel mio cuore la necessità di fare delle scelte concrete: di lasciare alcune abitudini, di chiudere alcune amicizie, di comiciare a spendere il mio tempo diversamente. Toccava me riempire le mie giornate di gesti di amore, perdono, fede e fiducia per entrare nella gioia profonda.

Ringrazio la Santa Trinità per averci donato la Parola e perchè ogni giorno con la Messa, la Lectio divina, le catechesi la Parola diventa viva, si incarna nella mia vita.

L.


pubblicato in data: 04/02/2014 22:49:25    :1823

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project