REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: SENTIRE LA PRESENZA DI GESU'
Share |
È bello vedere come Gesù sia presente nella nostra vita quotidianamente.
Vorrei condividere questa mia esperienza, in cui Gesù mi è stato ancora più vicino, per farvi comprendere maggiormente la gioia e la pace che Egli può trasmettere nei cuori di ognuno.
Tutto è iniziato giovedì mattina, quando sono uscita di corsa per arrivare in tempo ad un’ assemblea, in un centro nella scuola di mia sorella. La mattina, purtroppo, è iniziata male: ero di fretta e ho provato a pregare sui mezzi, ma non ci sono riuscita. Mi distraevo troppo per guardare la strada ed ero in ansia perché sapevo che sarei arrivata in ritardo. Allora, ad un certo punto, mentre pregavo distrattamente, ho detto a Gesù: “Gesù, scusami, ma ora non riesco a pregare. Scusami, ma adesso non posso perché non riesco a concentrarmi abbastanza”. E così è stato.
Sono arrivata molto in ritardo all’assemblea e poi, nel corso del suo svolgimento, non mi sentivo in pace con me stessa. Ho vissuto male quel momento, nonostante ci fossero le mie compagne.
Durante la mattinata volevo comprarmi qualcosa da mangiare. Sapevo di avere nella borsa un euro e venti centesimi, ma tutte le volte che tentavo di afferrare l’euro pescavo sempre i venti centesimi e, nonostante l’avessi cercato più volte, non lo trovavo. Così ho pensato fra me e me: “Pazienza, non comprerò nulla. Si vede che non ne ho davvero bisogno”. E infatti non ho comprato nulla.
Finita l‘assemblea, mi sono avviata verso casa ed è stato allora che la mia giornata è cambiata. In Porta Genova ho deciso di camminare e percorrere la strada interna del naviglio e, mentre camminavo, sentivo questo immenso bisogno di pregare e stare con Gesù. Era come se Lui mi “chiamasse”. Ad un certo punto sono arrivata vicino alla chiesetta di San Cristoforo sul naviglio e ho deciso di entrare perché questo mio bisogno si faceva sempre più grande. Entrata in questa chiesa così umile e povera, ma ricca di Gesù, mi sono sentita subito a mio agio e ho iniziato a pregare e a stare con Lui, solo con Lui, senza pensare a nulla.
Mentre pregavo, a volte mi guardavo intorno e osservavo attentamente tutti i particolari di quella piccola chiesa. Finito di pregare, ho fatto un giro, mi sono fermata davanti alla cassetta delle offerte e ho deciso di lasciarne una. Ero ormai rassegnata per l‘euro, quindi tutto quel che potevo dare erano i venti centesimi, ma proprio in quel momento, quando ho estratto dalla borsa i soldi, è apparsa la moneta che prima non riuscivo a trovare. Ed è allora che ho capito l’immensa presenza di Gesù: era come se Lui mi volesse dire che quell’euro era destinato a quella chiesetta, che dovevo fare un’opera di carità e che non dobbiamo spendere quello che abbiamo e il nostro tempo per cose superflue. Allora mi è venuta in mente la parabola della donna che dà tutto quello che possiede per l’offerta al tempio, lo dona nonostante sia ciò che le consente di vivere. Dà tutto e in quel tutto ritrova la pace. Agli occhi degli altri “quel tutto” può sembrare niente, ma per Gesù ogni cosa, se fatta con amore, diventa immensa, anche un semplice abbraccio. Ed è proprio così che io mi sono sentita.
Alla fine Gesù si è donato a noi completamente, è morto per noi, per salvarci.
Questo significa Amare: farsi dono per l‘altro.
Uscita dalla chiesa mi sentivo una persona diversa. Avevo il cuore pieno di gioia e pace. Gesù aveva colmato la mia mancanza e, mentre tornavo, ho anche ricevuto una bella notizia.
A volte abbiamo davvero solo bisogno di pregare. Pregare e donare il nostro tempo buono a Gesù per poi saperlo donare agli altri. Certo per noi ragazzi non è sempre facile, ma alla fine quando si è con Gesù le cose si vedono con occhi diversi, anche le difficoltà.
Grazie Gesù.

Anna Arena.

pubblicato in data: 19/04/2014 15:18:42    :4649

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project