REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA : SUONARE PER GESU'
Share |

Era una calda domenica del mese di luglio del 2013.
Mi trovavo con il mio cane nel giardino di casa in cerca di un po’ di fresco, quando ad un certo punto la suoneria del mio telefono mi avverte dell'arrivo di un messaggio. Il vice parroco della mia parrocchia P. Pio mi invitava il giorno successivo (lunedì) ad andare con lui presso un centro vacanze a Numana dove erano in ritiro i componenti di un movimento cattolico chiamato Gloriosa Trinità. Non posso negare la mia perplessità. Un centro vacanze, un ritiro... un movimento cattolico... tutto mi sembrava strano.
Il lunedì mattina arriviamo presso il centro vacanze intorno alle 8.30, alle 9.00 iniziava la Santa Messa. Mi affascinò la bellezza del luogo che osservavo mentre percorrevo la strada interna al villaggio per poter arrivare all'auditorium, il luogo dove si sarebbe svolta la Messa. Appena entrato all'auditorium, che era già abbastanza pieno, notai due cose importanti: una forte spiritualità e la bellezza dei canti (che stavano provando) che creavano una meravigliosa atmosfera.
La musica, sin dalla mia adolescenza, è stata sempre una grande passione e ogni volta che ascolto dei brani o della musica bella rimango sempre molto colpito. E per me i canti durante le celebrazioni Eucaristiche, specie se son fatti bene, hanno un valore aggiunto perchè ti coinvolgono e ti rendono più partecipe.
La Messa è stata molto bella e partecipata. Al termine ho avuto il piacere di conoscere il fondatore del movimento, Don Andrea, e le ragazze che suonavano, alle quali ho manifestato i miei complimenti.
Al ritorno a casa ho ringraziato P. Pio per avermi coinvolto in questa esperienza. Ma la cosa strana è che durante la giornata mi ritornavano alla mente i ritornelli dei canti ascoltati.
A gennaio di questo anno vengo invitato dal movimento ad andare a Milano per la consacrazione di alcune persone che terminavano il loro cammino di tre anni di formazione. Anche qui l'esperienza è molto bella. L'episodio che però mi succede a Milano è strano. Le ragazze che suonavano conosciute a Numana mi coinvolgono a suonare con loro la chitarra. Premesso che io la chitarra non so suonarla e ho una conoscenza velata degli accordi di base, me la sono cavata, ma soprattutto ho avuto il piacere di cantare per Dio.
Io sin da giovane ho sempre fatto spettacoli con orchestre, suonavo la batteria, il mio strumento preferito. I miei spettacoli li ho fatti in tante piazze e città, con forti emozioni e successi, ma mai avevo avuto il piacere di suonare e cantare per Gesù, bellissimo.
Da un po’ di tempo faccio parte della neonata comunità di Numana. Il mio servizio è (guarda caso) quello musicale. Preparo i repertori per gli atelier, le Messe, l'Adorazione. E' un servizio che mi piace, anche perché, preparandomi prima degli eventi da solo, ho modo di stare in intimità con il mio Signore. Sono contento di poter pregare cantando perché, come dice Sant'Agostino, chi canta prega due volte.
La chitarra non so ancora suonarla, ma con Gesù al mio fianco mi difendo, mi sento un Suo “menestrello”.


pubblicato in data: 14/12/2014 09:28:42    :1552

APPUNTAMENTI:
14 ottobre 2019
MILANO - PREGHIERA COMUNITARIA
15 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER I LAVORATORI
16 ottobre 2019
VILLARICCA (NA): ATELIER
17 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER LAVORATORI - SAN BARTOLOMEO
17 ottobre 2019
MILANO: ADORAZIONE EUCARISTICA COMUNITARIA

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project