REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: LA MIA CONVERSIONE
Share |

Incredibile! Non avrei mai creduto di compiere un passo simile!

Non avevo né le gambe, né la testa per osare tanto.

Per molti anni ho vissuto una vita peccaminosa; vivevo in un vortice di piaceri mondani e avventurosi. Ero sempre in cerca di futili emozioni.

Fin da ragazzino sono stato la pecora nera della famiglia; non provavo alcun sentimento di affetto verso i miei genitori, anzi ho covato in me sensi di ribellione, specialmente contro mia madre. Pativo tanto la sua austerità sia educativa che affettiva; ancora oggi, a 81 anni, sento la mancanza e la nostalgia di un abbraccio o un bacio materno.

Sono cresciuto con l’indifferenza, l’egoismo, e la durezza d’animo verso tutti e tutto, anche quando ho poi formato una mia famiglia. Mi son messo in discussione con i miei figli, con mia moglie, ma non ho mai affrontato un argomento spirituale, mai una preghiera, sebbene lei fosse molto pia e credente.

Tutto questo è successo fino allo scorso anno, quando, una domenica, sono entrato in chiesa e ho partecipato alla Santa Messa; alla fine, come spinto da mani invisibili, mi sono avvicinato ad una signora lí presente e le ho chiesto con decisione di aiutarmi a conoscere qualcuno che potesse farmi scoprire la FEDE. La signora di cui parlo è Sonia, membro del Movimento Gloriosa Trinità. Questo è stato il segno inequivocabile del volere del Signore, perché successivamente ho conosciuto Don Andrea ed altre bellissime persone, ed ho partecipato agli incontri, oltre che inserirmi in un Atelier: qui ho capito maggiormente  che, cambiando, avrei intrapreso sempre più la via del Signore.

Oggi infatti le preghiere sono più frequenti e recitate con la consapevolezza del significato delle loro parole; quando ricevo l’Eucarestia sento nel cuore una forte spinta che mi catapulta nelle braccia del Signore. Tutto sta cambiando in me, sento la sua Divina presenza in ogni istante, mi segue e mi protegge. Non ho che da dire grazie, Buon Gesù!

Chiedo perdono e misericordia a Dio per le mie colpe e chiedo perdono anche a mia madre, alla quale oggi offro preghiere e suppliche in suffragio della sua anima.

Con questo atto di conversione so che tutte le mie tribolazioni e le mie gioie sono state parte del disegno Divino, affinché apprezzassi oggi la gioia della Fede e della Misericordia.

Dio dona la Misericordia e non sacrifici.

Aldo


pubblicato in data: 23/05/2016 11:50:22    :1767

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project