REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: “PRONTI SEMPRE A RENDERE RAGIONE DELLA SPERANZA CHE C'E' IN VOI.”
Share |

                                                                                                                                                                         

 

Luglio 1988, Colma di Valduggia, piccolo paesino in provincia di Vercelli. Partecipiamo ad un ritiro con altri giovani. Giovanni prende coraggio e, durante un momento di preghiera, disse di voler fare un 'cammino spirituale' con me. Il virgolettato è d’obbligo perché una dichiarazione d’amore con la parola spirituale non s’è mai sentita. Non sapevamo cosa stavamo facendo.

Vero è che dal Settembre 1988 in poi non abbiamo mai smesso di pregare insieme. Ci trovavamo in una piccola Cappella ove c’era l’adorazione Eucaristica perpetua e lì trascorrevamo molto tempo in silenzio davanti al Santissimo, io 23 enne e Giovanni 25 enne. Giovanni stava terminando il Corso di Laurea all’Università Bocconi di Milano ed io lavoravo presso un Centro diurno per minori. Andavamo a Messa tutti i giorni insieme e, usciti dalla Messa, facevamo il percorso che mi portava a casa a piedi chiacchierando e condividendo. Ciò che ci attirava era il servizio e la semplicità; particolarmente legati, all’inizio del rapporto,  alla spiritualità francescana, cercavamo di imitarne i contenuti.

Trascorso il primo anno, il Signore aveva già in serbo per noi una strada ben precisa. Siamo tornati a Colma  in cinque: Corso, Elena, Luisa, Giovanni ed io. Il ritiro fu ricchissimo di spunti, tant’è che decidemmo di fare una vacanza insieme il mese di Agosto per poter proseguire ciò che il Signore stava dicendo ai nostri cuori.

A Settembre - siamo nel 1989 - siamo tutti e cinque chiamati a fare un anno di Esercizi Spirituali Ignaziani a Milano a Villapizzone con P. Tomaso Beck che diverrà la guida spirituali di tutti. L’anno ignaziano segna la nostra esperienza di fidanzati e di sposi. Come se Gesù volesse farci procedere dalla spiritualità francescana a quella ignaziana che per noi si assomigliavano nella radicalità ed essenzialità della fede e della vita. Procedevamo con la ferma volontà di incarnare ciò che ci veniva suggerito dallo Spirito.

Consapevoli della nostra semplicità, decidemmo di sposarci. Il 26 ottobre del 1991 ci siamo uniti in matrimonio. Il nostro invito a nozze recitava: “Pronti sempre a rendere ragione della speranza che c’è in voi.” Giovani fidanzati felici, non avevamo altro che gioia; nonostante la perdita del papà di Giovanni, la vita ci pareva ricca di grandi e piacevoli sorprese. Certo non sapevamo di dover affrontare, di lì a poco, alcune difficoltà che Gesù ha permesso per rendere visibile attraverso di noi la Sua Parola. “PRONTI, SEMPRE…. CHE C’E’ IN VOI”. L’apostolo parla di una Speranza che c’è, non che c’è stata o che ci sarà, ma c’è!!! Così la perdita della casa un anno dopo, la perdita del nostro primo e terzo figlio, le malattie e ricoveri del secondo, la morte della mamma di Giovanni, la morte dalla mia mamma, la morte della nostra nipotina Anna ci chiedevano di “rendere ragione della Speranza” e della Speranza non si può rendere ragione se non la si ha. Giacomo scrive: “Considerate perfetta letizia, miei fratelli, quando subite ogni sorta di prove, sapendo che la prova della vostra fede produce la pazienza. E la pazienza completi l'opera sua in voi, perché siate perfetti e integri, senza mancare di nulla” (GC 1,12). Perfetta letizia!!! Solo inchinandoci con tanta umiltà potevamo ritrovare la Speranza che ci veniva chiesto di testimoniare. “La speranza poi non delude, perché l'amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato” (Rm 5,5). Il trucco, se così si può dire, per custodire e testimoiare la Speranza nella perfetta letizia era lo Spirito Santo. Invocavamo e invochiamo ancora oggi lo Spirito Santo che ci suggerisce cosa dire e come pregare.

Il cammino si fa costante e preciso, proseguiamo in cinque gli incontri di formazione con un Padre dei Servi di Maria. Questa esperienza si chiamerà SHEMA’. Parallelamente a noi, Padre Flaviano forma altre coppie.

Nel 2000 la nostra famiglia viene chiamata da Don Andrea Swiecinski a far parte di un gruppo di famiglie che, a gloria di Dio, diventeranno i co-fondatori del Movimento Gloriosa Trinità. La storia prosegue; anche in questo percorso Gesù ci chiede, come aveva già fatto, semplicità, piccolezza e radicalità. “Per i Santi che sono sulla terra uomini nobili è tutto il mio amore“. Nel cammino di fidanzati e giovani sposi ci hanno guidato i Santi Francesco e Ignazio, ora ci guidano Don Andrea e i  fratelli di Alleanza, che per noi sono i Santi sulla terra.

Ancor oggi nel cammino del Movimento ci è chiesto di “rendere ragione della speranza che c’è in noi”. Gesù lo fa sottoponendoci tante missioni. La più grande ai nostri occhi è proprio quella del Movimento che Lui stesso ci chiede di generare nella nostra vita quotidiana con tanta preghiera e tanta umiltà. Altre missioni le viviamo come famiglia cercando di rispondere sempre alla chiamata che lui fa. Gesù ci ha fatto la grazia di poter sostenere con la nostra preghiera e presenza tante missioni: alla Stazione Centrale di Milano con l’Adorazione Eucaristica il mercoledì mattina fino a qualche tempo fa, il Santo Rosario recitato nel mese di Maggio durante la pausa pranzo, la partecipazione alla Santa Messa del Martedì per i lavoratori, il sostegno ai leader degli Atelier, la collaborazione con la Rivista del Movimento. Infine la missione che ha voluto tre anni fa per noi e che è durata tre anni è stata la grazia di accompagnare alla Consacrazione nel Movimento alcuni fratelli che oggi fanno parte della Famiglia dei Consacrati. Con San Paolo diciamo: “Non ho ne oro, ne argento, ma quello che ho te lo do”: la fede.

Sara

                 

           


pubblicato in data: 30/10/2016 09:51:16    :1305

APPUNTAMENTI:
21 novembre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER LAVORATORI - SAN BARTOLOMEO
21 novembre 2019
MILANO: ADORAZIONE EUCARISTICA COMUNITARIA
21 novembre 2019
MILANO: GIORNATA EUCARISTICA
22 novembre 2019
NUMANA: ATELIER
28 novembre 2019
SAN BENEDETTO DEL TRONTO: ADORAZIONE EUCARISTICA

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project