REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


PAPA A MALMO: I SANTI CAMBIANO LA STORIA CON LA LORO MITEZZA
Share |

Santità è amare Dio e i fratelli
La Messa con il Papa è stata una grande festa per la piccola comunità cattolica svedese che ha abbellito la cerimonia con canti di profonda intensità spirituale. Francesco, nell’omelia, ricorda la santità quotidiana nascosta di tanti semplici fedeli, “una santità fatta di amore per Dio e per i fratelli”:

“Amore fedele fino a dimenticarsi di sé stesso e a darsi totalmente agli altri, come la vita di quelle madri e quei padri che si sacrificano per le loro famiglie sapendo rinunciare volentieri, benché non sia sempre facile, a tante cose, a tanti progetti o programmi personali”.

I santi sono felici
Ciò “che caratterizza i santi è che sono veramente felici”:

“Hanno scoperto il segreto della felicità autentica, che dimora in fondo all’anima ed ha la sua sorgente nell’amore di Dio. Perciò i santi sono chiamati beati. Le Beatitudini sono la loro via, la loro meta, la loro patria. Le Beatitudini sono la strada di vita che il Signore ci indica, perché possiamo seguire le sue orme”.

La beatitudine della mitezza
Il Papa mette l’accento sulla beatitudine della mitezza:

“La mitezza è un modo di essere e di vivere che ci avvicina a Gesù e ci fa essere uniti tra di noi; fa sì che lasciamo da parte tutto ciò che ci divide e ci oppone, e che cerchiamo modi sempre nuovi per progredire sulla via dell’unità, come hanno fatto figli e figlie di questa terra, tra cui santa Maria Elisabetta Hesselblad, recentemente canonizzata, e santa Brigida, Brigitta Vadstena, co-patrona d’Europa. Esse hanno pregato e lavorato per stringere legami di unità e di comunione tra i cristiani”.

I Santi cambiano la storia
Cattolici e luterani stanno camminando verso l’unità. Un cammino che comporta il venirsi incontro, un grande cambiamento e i santi cambiano la storia:  

“I Santi ottengono dei cambiamenti grazie alla mitezza del cuore. Con essa comprendiamo la grandezza di Dio e lo adoriamo con sincerità; e inoltre è l’atteggiamento di chi non ha nulla da perdere, perché la sua unica ricchezza è Dio”.

Continua a leggere...


pubblicato in data: 02/11/2016 11:55:44    :1087

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project