REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


GIOVANI: APRIAMO DI PIU' LA BIBBIA
Share |

"Cosa succederebbe se trattassimo la Bibbia come trattiamo il nostro telefono cellulare?"

Così ha detto Papa Francesco nell' Angelus della scorsa Domenica, paragonando uno strumento di comunicazione di cui ormai siamo dipendenti, con uno strumento che il Signore ci ha donato per evangelizzare ed essere buoni cristiani. Durante questa settimana però ho avuto modo di riflettere molto su questa frase, mi sono chiesta diverse volte perché attualmente è più facile che nel tempo libero prenda in mano il cellulare e non la Parola di Dio.

Ho provato a fare a meno del telefono nel tragitto per andare a lavoro e a guardarmi attorno: il 90% delle persone attorno a me avevano le cuffie o erano tutte prese a guardare uno schermo. È come una droga, una dipendenza alla quale non riusciamo a farne a meno, ci isoliamo e ci chiudiamo in noi stessi senza dialogare col prossimo, senza fare caso a ciò che ci capita attorno.

Perché cadiamo in questa tentazione? Per abitudine? Per ossessione? Cedendo facciamo gioire il Maligno in quanto non accresciamo la nostra fede, non riflettiamo sulla Parola di Dio, non gli dedichiamo abbastanza tempo mettendolo in secondo piano e ci perdiamo in cose futili, in cose che al momento ci fanno stare bene, ma che poco dopo ci fanno sentire vuoti e soli.

Sarebbe così bello invece aver più spesso in mano una Bibbia o una corona del Rosario, dare importanza a qualcosa che accresce il nostro essere, la nostra Fede, il nostro spirito. Riusciremmo persino a scegliere quasi ad occhi chiusi la strada del bene, ad aiutare il prossimo, a vivere nella comunione dei cuori anche con chi non conosciamo, a testimoniare la presenza del Signore attraverso i nostri gesti e la luce dei nostri occhi, come Dio disse a S. Faustina: "Ricorda che chi mi incontra brilla non solo nel vicinato ma anche nell'altro continente perché lo spirito della persona sa passare oltre le mura".

Come fioretto per la Quaresima di quest'anno e durante il Seminario di Vita Nuova nella Santa Trinità a cui sto partecipando, mi impegno a riempire le mie giornate del Signore, mettendo al primo posto i suoi strumenti e non facendomi attirare da ciò che è superfluo e temporaneo.


pubblicato in data: 12/03/2017 09:10:31    :488

APPUNTAMENTI:
15 dicembre 2019
VILLARICCA (NA): ANIMAZIONE SANTA MESSA
15 dicembre 2019
MILANO: MESSA DOMENICALE - SANTA MARIA AUSILIATRICE
17 dicembre 2019 - 7 gennaio 2020
MILANO: AVVISO - INCONTRI SOSPESI

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project