REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: GLORIOSA TRINITA’, UNA PORTA APERTA VERSO IL SIGNORE
Share |

Dapprima ho cominciato a frequentare l’Adorazione Eucaristica del giovedì e l’incontro di preghiera del lunedì da sola; avendo una bimba piccola, era complicato assentarci entrambi i genitori.

A causa di una polmonite, ho chiesto a mio marito di partecipare alla catechesi del lunedì per raccontarmi gli aspetti principali dell’insegnamento e le sensazioni ricevute. Al ritorno dagli incontri lo trovavo sempre più entusiasta e interessato, non era più un compito che gli avevo affidato per farmi sentire vicina a Gloriosa, era diventato anche per lui, un piacevole appuntamento con il Signore.

Forse era così che doveva andare, perché, dopo le cure necessarie per riprendermi, abbiamo continuato a frequentare insieme, sentendoci desiderosi di seguire sempre di più Gloriosa Trinità e portando con noi la bambina che ora ha la fortuna di potersi addormentare in mezzo agli Angeli. Sì, è proprio cosi, definisco Angeli anche le persone di Gloriosa Trinità che ci hanno regalato sorrisi, abbracci e tanta dolcezza, in uno sguardo, in una parola…

Il lunedì e il giovedì sono diventati per noi appuntamenti irrinunciabili; sin dal principio quest’aria di pace di gioia di amore ci hanno completamente conquistato.

In un mondo dove tutto corre veloce e, senza volere, ti ritrovi a perderti dei pezzettini, a non capire perche senti questo vuoto dentro, pur avendo tutto, Gloriosa Trinità è una vera e propria salvezza. Ti senti improvvisamente e piacevolmente guidato, tenuto per mano in un percorso di grande fede e di amore… Il Signore per fortuna ci ripesca e ci riporta al disegno iniziale che ha pensato per noi.

Le preghiere dei consacrati e di Don Andrea, l’aria di beatitudine e serenità all’interno della chiesa, la sensazione di vicinanza e affetto di persone, fino a quel momento, sconosciute, l’estasi durante la benedizione di Don Andrea, confermano la sensazione di essere parte dell’amore di Dio.

Avrei ancora diversi motivi per cui preoccuparmi, ma ho capito finalmente che devo occuparmi delle cose, e al resto… ci pensa il Signore, noi da soli non siamo in grado di far nulla.

Ci sentiamo grati e riconoscenti verso il Signore per averci concesso di incontrare una comunità che ci ha offerto, amore gratuito, con il sorriso sul viso, nella grazia di Dio.

Sophie, Enzo



pubblicato in data: 09/04/2017 22:35:33    :1168

APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project