REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO IN GLORIOSA TRINITA' SECONDA PARTE
Share |

+

SECONDA PARTE

Lo scorso anno, anche grazie ai genitori del mio fidanzato Valerio, decisi di partecipare agli incontri in preparazione all’Effusione dello Spirito Santo; la grazia è stata ricevuta già durante il cammino di preparazione all'Effusione, in quanto tutta la famiglia è riuscita a partecipare agli incontri oltre che al momento stesso dell'Effusione dello Spirito Santo.

Ricordo quel giorno, molto importante, come fosse oggi!

Un’esperienza fantastica che mi ha aperto il cuore e mi ha fatto conoscere una comunità di fratelli; si, perché siamo tutti fratelli in Cristo, tutti abbiamo bisogno di tutti.

Ho scoperto persone comuni che vivono il “mondo”, ma nel totale affidamento al Signore; ciò non significa che quindi tutto sia più facile e anzi alle volte non lo è affatto, ma insieme tra noi e insieme a Lui, ci prendiamo cura gli uni degli altri, con la consapevolezza che se anche non vediamo la meta, la strada è quella giusta, perché ce l'ha indicata Lui.

La scorsa estate, durante il ritiro tenutosi a Numana, il mio coinvolgimento nel Movimento Gloriosa Trinità è proseguito, anche se era ancora un po' acerbo.

Un aneddoto che esemplifica ciò a cui intendo riferirmi, potrebbe essere descrivere le innumerevoli sensazioni che mi pervadevano al momento dello scambio della pace durante la messa, la cui assemblea era composta da tutti i partecipanti al ritiro; accadeva quindi, che mi trovassi spesso nelle vicinanze di persone di” riferimento” per il Movimento.

Nascondevo a fatica un mal celato imbarazzo, del tutto immotivato, ma era così che mi sentivo, piccola, quasi fossi un cavalluccio marino.

Meditavo che forse sarebbe stato più opportuno farmi in disparte, allontanarmi quel tanto che basta, per non disturbare…

Niente di più sbagliato! Non appena Don Andrea proferì la frase:” scambiatevi un segno di pace”, in un lampo tutti i miei pensieri, dubbi timori e timidezza, sono spariti. Una dopo l'altra, le persone a me vicine mi hanno effuso pace abbracciandomi. Ora non ero più un piccolo cavalluccio intimidito, ma bensì un delfino, allegro e in armonia con i suoi amici fraterni.

 

Leggi la prima parte


pubblicato in data: 04/02/2018 20:40:23    :784

APPUNTAMENTI:
14 ottobre 2019
MILANO - PREGHIERA COMUNITARIA
15 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER I LAVORATORI
16 ottobre 2019
VILLARICCA (NA): ATELIER
16 ottobre 2019
COMUNITA' DELL'ITALIA CENTRALE: ATELIER
17 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER LAVORATORI - SAN BARTOLOMEO

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project