REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: QUANTO MI HAI AMATA DA SEMPRE SIGNORE...
Share |

La morte di un figlio cancella tutto nella vita. La fede a volte scompare a volte rimane. 

E quando resta, è scomoda, perché dovrebbe dare risposte, un senso a ciò che umanamente un senso non ha.

Razionalmente sai dove tuo figlio è andato, che ha smesso di soffrire, ma a te interessa solo che non c’è più. 

E quindi guardi il crocifisso e combatti con la collera che da cristiana non dovresti avere, perché se la fede tutto riempie, quello è il momento di viverlo.

Me la sono raccontata un po’ per mesi... Ed ero dilaniata da questa rabbia verso questo Dio che amo profondamente e che mi feriva nel peggiore dei modi: chiamare a sè l’amore della mia vita, Simone.

Poi arriva un invito, il ritiro di Gloriosa Trinità “Perché cercate tra i morti colui che è vivo?”.

E forse, per la prima volta, sono davvero andata incontro a Gesù, a mani aperte con questi pesi a offrire a Lui queste fatiche.

“Eccomi, non dirmi perché, ma dimmi come”... e Lui si è fatto carne e al mio fianco ha tirato su la mia croce, trascinata fino a quel momento, e mi ha detto: “Io sono qui”.

Un ritiro vissuto in comunione davvero di cuori, dove non ero più sola.

E la pace si è accomodata nel mio cuore, il suo amore mi ha curato le ferite che ancora sanguinavano troppo per lasciare spazio alla pace.

Chi sono io per te Signore? Una figlia profondamente amata fin dal principio, scelta da Te fra tutte perché io diventassi madre di questo bimbo così fragile eppure pieno del Tuo amore.

Quanto mi hai amata da sempre, Signore...


pubblicato in data: 05/06/2018 01:09:02    :292

APPUNTAMENTI:
20 ottobre 2019
VILLARICCA (NA): ANIMAZIONE SANTA MESSA

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project