REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: LA VITA ETERNA
Share |

Non è facile parlare di vita eterna, perché la nota più caratteristica della nostra umanità è proprio il fatto che tutto finisce, è difficile quindi pensare a una condizione immutabile. Forse per questo i più preferiscono vivere come se esistesse solo la breve vita terrena e poi chissà? È più semplice non porsi il problema, vivere dimenticandosi di dover morire, anche perché affrontare la questione comporta fare delle scelte di vita coerenti con la risposta che ci siamo dati, ma se non lo facciamo diventa difficile poi dare un senso a quello che si fa e si vive in questa breve vita.

Un’immagine mi ha aiutato molto a intuire almeno cosa può essere la vita eterna, quella che Don Andrea ci ha offerto durante l’omelia di un funerale, in cui diceva, con s. Agostino, che i morti non si allontanano, solo diventano invisibili e Don Andrea aggiungeva che noi li possiamo incontrare ogni giorno quando il sacerdote solleva l’ostia consacrata: lì, in Gesù, vivono tutti i nostri morti. E lì vivremo anche noi. E se è vero, come noi crediamo, che Gesù è amore, noi vivremo per sempre nel suo amore. E’ una prospettiva straordinaria, che resta difficile da immaginare, ma che entra nella nostra quotidianità e la trasforma, perché se il fondamento della nostra vita è la certezza di essere amati e destinati a vivere nell’amore, i nostri comportamenti non possono essere gli stessi di chi non ha questa fiducia, siamo costretti a guardarci nel profondo e a pensare seriamente a quello che stiamo facendo e perché lo stiamo facendo.

Io sono una consacrata laica nel Movimento Gloriosa Trinità, ho fatto questa scelta in seguito al cambiamento avvenuto nella mia vita quando ho fatto esperienza di Gesù, quando ho provato per un attimo la gioia di sentirmi amata di un amore infinito. La scelta è nata dall’aver in qualche modo intuito che il compenso promesso per il mio impegno, la vita eterna, era l’estensione in una dimensione senza tempo di quell’attimo. Ma come questa scelta è entrata nella mia vita quotidiana?

Essere diventata consacrata non significa essere arrivati al traguardo, avere acquistato la certezza della vita eterna,  ogni giorno siamo posti di fronte alla scelta tra il mondo e l’eterno, ogni giorno devo rinnovare il mio impegno e la motivazione che lo sostiene. Mi aiutano molto in questo tre domande che Don Andrea ci pone spesso:

A che punto sei della tua vita?

Cosa hai fatto?

Dov’è tuo fratello?

Per rispondere alla prima domanda devo partire dal momento in cui ho conosciuto Gloriosa Trinità. Dopo aver ascoltato le omelie di Don Andrea e aver sperimentato quanto nel profondo possa toccare la Parola di Dio, ho cercato informazioni sul sito del Movimento e subito, mentre leggevo, ho sentito il fascino di vivere la propria vita e la propria spiritualità con il Signore e al suo servizio. In quel momento è come se avessi cliccato sul link “lavora con noi” e da quel momento ho accettato con gioia questo “lavoro”, ma ancora non avevo capito quanto il compenso finale avrebbe cambiato anche la vita presente, quanto la vita eterna dia un senso al nostro agire, al nostro soffrire, al nostro offrire qui, ora. Tutto questo l’ho capito vivendo la consacrazione ogni giorno e ora sono al punto in cui mi accorgo che quella vita eterna che mi sembrava così lontana e separata da questa terrena, in realtà è diventata la motivazione di ogni azione e la guida di ogni pensiero. Perché quello che faccio non ha come fine di ottenere la salvezza, che Gesù già mi ha donato con il suo sacrificio, ma ha la salvezza come motivazione, agisco così non per salvarmi, ma perché sono salva. Sembra un gioco di parole, ma cambia tutto: non devo affannarmi in una corsa che non so se mi porterà al traguardo, ma devo percorrere con gioia il giro della pista del vincitore che ha vinto la corsa (in realtà un Altro l’ha vinta per me), anche se spesso il giro della pista è impegnativo, pieno di difficoltà, tanto che capita di non riuscire neppure a vedere dove si cammina, di trovarsi in mezzo alla nebbia o davanti a ostacoli apparentemente insormontabili. D’altronde il percorso è lo stesso che il Signore ha affrontato per noi, una via di sofferenza che si conclude in gloria. Non possiamo pensare di saltare il passaggio della sofferenza per arrivare alla gloria.

La seconda domanda mi chiede come la consapevolezza di un così grande compenso, la fiducia nella vita eterna ha influito sul mio modo di agire. Posso dire che ha cambiato le mie priorità, il modo di valutare il mio tempo, gli impegni, mi ha dato la capacità di distinguere le cose importanti da quelle urgenti. Urgenti sono le esigenze della vita quotidiana, importanti sono gli appuntamenti con il Signore, quelli per i quali prima mi sembrava di non avere mai tempo: la preghiera, la Messa quotidiana, l’Adorazione Eucaristica, momenti in cui il Signore viene sempre a donarci il suo amore. Le cose urgenti spesso  procurano ansie e preoccupazioni e rendono difficile o impossibile dedicarsi alle seconde, quelle importanti ci donano la pace del cuore e la capacità di donarci alle prime con grande frutto.

La terza domanda apparentemente non c’entra con l’argomento, sembra riguardare proprio la vita terrena. Eppure proprio questa risposta ci fa toccare con mano come la vita eterna può realizzarsi già in questa vita, perché la vita eterna è una vita nell’amore e quando noi amiamo, nel nostro piccolo, assaporiamo e facciamo assaporare il profumo di questa condizione. In questa ottica il senso della nostra vita sta proprio nell’attenzione che noi dedichiamo al fratello, perché noi diventiamo le mani del Signore che accarezzano, le sue parole che consolano, i suoi piedi che camminano, il suo cuore che ama, diventiamo strumenti attraverso cui il Signore entra nella nostra realtà. Il Signore ha pensato questa cosa incredibile di arrivare attraverso la nostra umanità, spesso fragile, sofferente, ferita a ogni uomo che lo cerca (e anche a chi non lo cerca). Ma se noi non sappiamo dov’è il fratello, non lo vediamo, non ci accorgiamo di lui, il Signore cercherà un altro/a che realizzi il suo progetto e noi restiamo soli, rischiamo di perderci e di perdere di vista il traguardo: la vita eterna, in Gesù.

Per tornare alla similitudine iniziale con il lavoro, mi viene in mente il caro vecchio parroco che parlava di Dio come del suo Principale, il datore di lavoro, e diceva che quando lo avrebbe richiamato sarebbe andato con gioia, aggiungo io a godersi il compenso in amore di una vita dedicata all’amore.

Marisa


pubblicato in data: 02/11/2015 16:45:09    :1732

TESTIMONIANZA: NON SEMPRE I SOCIAL SONO MEZZI DI DISTRUZIONE TESTIMONIANZA: NON SEMPRE I SOCIAL SONO MEZZI DI DISTRUZIONE 08/04/2019
Nel mio caso, GRAZIE A DIO, nel vero senso della parola, che esistano: infatti, usufruendo di uno dei più potenti, Facebook, ho scoperto Gloriosa Trinità
TESTIMONIANZA: NON VI CHIAMO PIU' SERVI, MA AMICI TESTIMONIANZA: NON VI CHIAMO PIU' SERVI, MA AMICI 24/03/2019
Sono conscio che l’amicizia o “filìa” è solo un passaggio intermedio verso l’amore nella sua forma completa e pura di “agape”, dono gratuito di sè
TESTIMONIANZA - IL SILENZIO DI DIO TESTIMONIANZA - IL SILENZIO DI DIO 12/03/2019
“A colui che si compiace di discutere con Lui non risponde nemmeno una volta su mille…. Grido a Te e Tu non rispondi“ (Giobbe 19,7)
TESTIMONIANZA - IL CATECHISMO DELLE MIE FIGLIE HA RISVEGLIATO LA MIA FEDE TESTIMONIANZA - IL CATECHISMO DELLE MIE FIGLIE HA RISVEGLIATO LA MIA FEDE 03/03/2019
Sara Doris condivide su un noto settimanale cattolico l'incontro con Gesù vivo attraverso la conoscenza del Movimento e di Don Andrea durante un ritiro per i genitori del catechismo insegnato da Elena Pecori e Sara Casi
TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO DI CONSACRAZIONE TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO DI CONSACRAZIONE 24/02/2019
Testimonianza di Enza che, con il marito Luigi, il 6 Gennaio 2019 si è consacrata nel Movimento
TESTIMONIANZA: LA GIOIA VERA TESTIMONIANZA: LA GIOIA VERA 17/12/2018
Questa esperienza ha reso viva in me la presenza costante di Gesù. Tanto è l’amore donatomi da Dio, che non riesco a nasconderlo e tanto meno a tenerlo tutto per me, condividendolo cosi con le persone accanto...
TESTIMONIANZA: LO SPIRITO SANTO ALL'OPERA TESTIMONIANZA: LO SPIRITO SANTO ALL'OPERA 30/09/2018
Da tempo mi chiedevo come lo Spirito Santo potesse operare nell'uomo e in che maniera concreta.
TESTIMONIANZA: UNA VACANZA ESODICA IN UN ISOLA ESOTICA TESTIMONIANZA: UNA VACANZA ESODICA IN UN ISOLA ESOTICA 24/09/2018
”Signore, fa' che io non desideri mai di essere da un’altra parte se non dove Tu vuoi che io stia”
TESTIMONIANZA: L'AMORE! QUESTA E' LA CHIESA: UNA MADRE CHE ACCOGLIE E AMA TESTIMONIANZA: L'AMORE! QUESTA E' LA CHIESA: UNA MADRE CHE ACCOGLIE E AMA 19/06/2018
Gesù mi vuole felice, vuole darmi la gioia, vuole che io sia libero figlio di Dio e io sono me stesso solo se sono in Dio...
TESTIMONIANZA: TARDI TI HO AMATO TESTIMONIANZA: TARDI TI HO AMATO 10/06/2018
Tu stavi dentro di me e io ero fuori e là ti cercavo. Mi hai abbagliato, mi hai folgorato, e hai finalmente guarito la mia cecità...
TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO IN GLORIOSA TRINITA' SECONDA PARTE TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO IN GLORIOSA TRINITA' SECONDA PARTE 04/02/2018
In un momento di preghiera, ad un tratto mi vengono in mente le parole di Don Andrea: “Tu sei un prodigio, Dio ti ha creata, Dio ti ama come sei”. Quindi, perché preoccuparsi per poche righe?!
TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO IN GLORIOSA TRINITA' TESTIMONIANZA: IL MIO CAMMINO IN GLORIOSA TRINITA' 28/01/2018
In un momento di preghiera, ad un tratto mi vengono in mente le parole di Don Andrea: “Tu sei un prodigio, Dio ti ha creata, Dio ti ama come sei”. Quindi, perché preoccuparsi per poche righe?!
TESTIMONIANZA: HO DETTO SI' TESTIMONIANZA: HO DETTO SI' 21/01/2018
Ho detto sì... Costa in termini di lavoro interiore dove l'umiltà lotta per emergere, dove l'amare chi ti infastidisce è fatica, dove il non reagire alle provocazioni vuol dire contare fino a... 10 (seconda parte)
TESTIMONIANZA: QUANDO HO INCONTRATO GESU' TESTIMONIANZA: QUANDO HO INCONTRATO GESU' 14/01/2018
Ero un morto vivente dell'umanità e sono stato trasformato in un vivente morto all'umanità. Un risorto a nuova vita. (prima parte)
TESTIMONIANZA: LA MIA 82ESIMA FESTA DEL NATALE TESTIMONIANZA: LA MIA 82ESIMA FESTA DEL NATALE 09/01/2018
La mia 82esima Festa del Natale... Indimenticabile!... Un sedicesimo ospite si stava aggiungendo a noi...
TESTIMONIANZE: PELLEGRINAGGIO A FATIMA TESTIMONIANZE: PELLEGRINAGGIO A FATIMA 23/10/2017
Le testimonianze piene di gratitudine dei partecipanti.
TESTIMONIANZA: L'INVITO IN VACANZA PIU' BELLO DELLA MIA VITA TESTIMONIANZA: L'INVITO IN VACANZA PIU' BELLO DELLA MIA VITA 11/10/2017
Ogni momento, dalla mattina alla sera, è stato fonte di arricchimento nell'anima.
TESTIMONIANZA: LA VITA COMUNITARIA GUARISCE TESTIMONIANZA: LA VITA COMUNITARIA GUARISCE 02/10/2017
Ringrazio Gloriosa Trinità, tutti i fratelli, i consacrati, i miei responsabili, Don Andrea, perché attraverso il contributo di tutti il Signore della Vita ha vinto la mia morte!
TESTIMONIANZA: SCEGLIERLO SEMPRE AL DI SOPRA DI NOI STESSI TESTIMONIANZA: SCEGLIERLO SEMPRE AL DI SOPRA DI NOI STESSI 25/09/2017
Quello che conta è stare con Lui sempre. SceglierLo sempre al di sopra di noi stessi...
TESTIMONIANZA: NUMANA 2017 TESTIMONIANZA: NUMANA 2017 17/09/2017
Considero questa esperienza un grande privilegio che cambia la prospettiva della nostra vita e riconferma ancora una volta che siamo stati creati per vivere nella relazione...
TESTIMONIANZA: GLORIOSA TRINITA’, UNA PORTA APERTA VERSO IL SIGNORE TESTIMONIANZA: GLORIOSA TRINITA’, UNA PORTA APERTA VERSO IL SIGNORE 09/04/2017
In un mondo dove tutto corre veloce, Gloriosa Trinità è una vera e propria salvezza.
TESTIMONIANZA: DALLA SOFFERENZA AD UN'OASI DI PACE TESTIMONIANZA: DALLA SOFFERENZA AD UN'OASI DI PACE 04/04/2017
Dopo tanta sofferenza sono atterrato, o meglio, il Signore mi ha portato in un'oasi di pace e d’amore
TESTIMONIANZA: ASCOLTO GT - MISSIONE 12 CESTE TESTIMONIANZA: ASCOLTO GT - MISSIONE 12 CESTE 12/11/2016
12 Ceste sono quelle dei pezzi avanzati dopo aver distribuito i pani e i pesci nel Miracolo della moltiplicazione.
TESTIMONIANZE RITIRO NAZIONALE A VILLARICCA (NA) TESTIMONIANZE RITIRO NAZIONALE A VILLARICCA (NA) 07/11/2016
Il 5 e 6 Novembre 2016 nella Parrocchia di San Francesco a Villaricca (Na) si è svolto il Ritiro Nazionale, "L'amore di Cristo ci spinge" (2Cor 5,14). Ecco le testimonianze...
TESTIMONIANZA: “PRONTI SEMPRE A RENDERE RAGIONE DELLA SPERANZA CHE C'E' IN VOI.” TESTIMONIANZA: “PRONTI SEMPRE A RENDERE RAGIONE DELLA SPERANZA CHE C'E' IN VOI.” 30/10/2016
“La speranza poi non delude, perché l'amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato” (Rm 5,5)
APPUNTAMENTI:
14 ottobre 2019
MILANO - PREGHIERA COMUNITARIA
15 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER I LAVORATORI
16 ottobre 2019
VILLARICCA (NA): ATELIER
16 ottobre 2019
COMUNITA' DELL'ITALIA CENTRALE: ATELIER
17 ottobre 2019
MILANO: SANTA MESSA PER LAVORATORI - SAN BARTOLOMEO

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project