REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


PAPA FRANCESCO: INCONTRO CON LE FAMIGLIE FRANCESCANE
Share |

+

“Aprite i vostri cuori e abbracciate i lebbrosi del nostro tempo”, cosi il Papa rivolto a circa 400 membri delle Famiglie Francescane del Primo Ordine e del Terzo Ordine Regolare, che stamane hanno affollato la Sala Clementina nel Palazzo apostolico. Grazie “per quello che siete e quello che fate”, specie per i più poveri e svantaggiati, ha detto loro Francesco, estendendo il saluto a tutti i “fratelli francescani che vivono e lavorano in tutto il mondo”, “tutti allo stesso modo” “chiamati minori”, per espressa volontà di san Francesco, secondo la logica della spogliazione di tutti i beni terreni, per donarsi interamente a Dio.

Minorità luogo di incontro con Dio

La “minorità francescana” è dunque anzitutto “luogo di incontro e comunione con Dio”, ha sottolineato il Papa:

“Per san Francesco l’uomo non ha nulla di suo se non il proprio peccato, e vale quanto vale davanti a Dio e nulla più”.

Siate dunque – ha aggiunto - davanti a Dio come un bambino: “umile e confidente” “consapevole del suo peccato”.

“E attenzione all’orgoglio spirituale, all’orgoglio farisaico: è la peggiore delle mondanità.”

Ciò che serve è una “spiritualità di restituzione a Dio”, “secondo la logica evangelica del dono, - ha spiegato il Papa - che ci porta a uscire da noi stessi per incontrare gli altri e accoglierli nella nostra vita”.

Minorità luogo di incontro con tutti gli uomini e le donne

Occorre perciò evitare “qualsiasi comportamento di superiorità.”

“Questo vuol dire sradicare i giudizi facili sugli altri e il parlare male dei fratelli alle loro spalle… è nelle ‘Ammonizioni’ questo; rigettare la tentazione di usare l’autorità per sottomettere gli altri; evitare di 'far pagare' i favori che facciamo agli altri mentre quelli degli altri a noi li consideriamo dovuti; allontanare da noi l’ira e il turbamento per il peccato del fratello”.

Ha ricordato poi il Papa ai fratelli francescani che “senza misericordia non c’è né fraternità né minorità” e se la giustizia - ha detto loro – porta a riconoscere i diritti di ciascuno, la carità che trascende tali diritti chiama alla comunione fraterna..”

“…perché non sono i diritti che voi amate ma i fratelli che dovete accogliere con rispetto, comprensione e misericordia: i fratelli sono l’importante, non le strutture.”

E, ancora, un richiamo del Papa:

“è opportuno che ognuno faccia l’esame di coscienza sul proprio stile di vita; sulle spese, sul vestire, su quello che considera necessario, sulla propria dedizione agli altri, sul fuggire dallo spirito di curare troppo se stessi: anche la propria fraternità.”

“Fate entrare nella vostra vita i minori del nostro tempo”, “tutti quelli che vivono nelle periferie esistenziali, privati di dignità e anche della luce del Vangelo”, ha raccomandato Francesco:

“…gli emarginati, uomini e donne che vivono per le nostre strade, nei parchi o nelle stazioni; le migliaia di disoccupati, giovani e adulti; tanti malati che non hanno accesso a cure adeguate; tanti anziani abbandonati; le donne maltrattate; i migranti che cercano una vita degna..”

Minorità luogo di incontro con il Creato

Infine un invito particolare, per il bene del creato, della Terra, “superando qualunque calcolo economico o romanticismo irrazionale” e “ricordando sempre la stretta relazione che c’è tra i poveri e la fragilità del pianeta, tra economia, sviluppo, cura del creato e opzione per i poveri.”

“Oggi - lo sappiamo - questa sorella e madre si ribella perché si sente maltrattata. Davanti al deteriorarsi globale dell’ambiente, vi chiedo che come figli del Poverello entriate in dialogo con tutto il creato..”


pubblicato in data: 26/11/2017 18:56:58    :447

MESSA DEL PAPA A CAMERINO: CHI SI AVVICINA A DIO NON SI ABBATTE, VA AVANTI MESSA DEL PAPA A CAMERINO: CHI SI AVVICINA A DIO NON SI ABBATTE, VA AVANTI 17/06/2019
Papa Francesco sceglie nella Solennità della santissima Trinità di “stare vicino” e di pregare per e con i terremotati di Camerino
PAPA PER GIORNATA MISSIONARIA: CONVERSIONE E APERTURA ILLIMITATA ALL'ANNUNCIO PAPA PER GIORNATA MISSIONARIA: CONVERSIONE E APERTURA ILLIMITATA ALL'ANNUNCIO 10/06/2019
Messaggio di Papa Francesco per la Giornata missionaria mondiale 2019, che si celebra il 20 ottobre, dal titolo: "Battezzati e inviati: la Chiesa di Cristo in missione nel mondo"
LA GIOIA DELLA GENTE PER LA VISITA DEL PAPA IN ROMANIA LA GIOIA DELLA GENTE PER LA VISITA DEL PAPA IN ROMANIA 03/06/2019
L'eco del viaggio apostolico di Papa Francesco in Romania è stato forte fra la gente, non solo per i cattolici. Anche persone non praticanti sono rimaste colpite.
PAPA FRANCESCO: LA CARITÀ NON È PRESTAZIONE O BUSINESS, MA INCONTRO CON CRISTO PAPA FRANCESCO: LA CARITÀ NON È PRESTAZIONE O BUSINESS, MA INCONTRO CON CRISTO 28/05/2019
Papa Francesco incontra Caritas Internationalis che il 28 maggio chiude la sua XXI assemblea generale, e ricorda che la carità è “l’abbraccio di Dio agli uomini”
IL PAPA AL REGINA COELI: L'AMORE DI GESU' APRE ORIZZONTI DI SPERANZA IL PAPA AL REGINA COELI: L'AMORE DI GESU' APRE ORIZZONTI DI SPERANZA 20/05/2019
La sua riflessione parte dal “comandamento nuovo” che Gesù dà ai discepoli prima della Passione, come ricorda il Vangelo odierno: “Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri”
IL PAPA AL REGINA COELI: GESU' UNICO PASTORE IL PAPA AL REGINA COELI: GESU' UNICO PASTORE 15/05/2019
Parlare con Gesù rafforza in noi il desiderio di seguirlo, abbandonando i comportamenti egoistici, per incamminarci sulle strade nuove della fraternità e del dono di noi stessi
MESSA DI PAPA FRANCESCO A SOFIA: L’AMORE DI DIO PIÙ GRANDE DI OGNI LIMITE MESSA DI PAPA FRANCESCO A SOFIA: L’AMORE DI DIO PIÙ GRANDE DI OGNI LIMITE 06/05/2019
Dio è amore che ci ama, si dona, chiama e sorprende
PAPA FRANCESCO: TOCCHIAMO IN CHI SOFFRE LE PIAGHE DI GESU' PAPA FRANCESCO: TOCCHIAMO IN CHI SOFFRE LE PIAGHE DI GESU' 29/04/2019
Papa Francesco, durante il Regina Coeli della Domenica della Divina Misericordia, ricorda i doni di Gesù risorto ai discepoli, e quindi a noi: pace, gioia e missione
IL PAPA AGLI STUDENTI: VINCETE IN GENEROSITÀ, IL TELEFONINO NON SIA UNA DROGA IL PAPA AGLI STUDENTI: VINCETE IN GENEROSITÀ, IL TELEFONINO NON SIA UNA DROGA 15/04/2019
Agli studenti Francesco affida il compito di portare avanti, “nelle mutate condizioni storiche e sociali” la passione per il sapere e per la cultura
CARLO ACUTIS: COMMOZIONE AD ASSISI PER LA TRASLAZIONE DEL CORPO DEL VENERABILE CARLO ACUTIS: COMMOZIONE AD ASSISI PER LA TRASLAZIONE DEL CORPO DEL VENERABILE 08/04/2019
Un ragazzo normale, che era straordinario nella sua quotidianità
PAPA FRANCESCO: IL DONO GRATUITO E INALIENABILE DI ESSERE FIGLI AMATI E ATTESI PAPA FRANCESCO: IL DONO GRATUITO E INALIENABILE DI ESSERE FIGLI AMATI E ATTESI 01/04/2019
'Tutto ciò che è mio è tuo' (Lc 15,31), dice il padre al figlio maggiore. E non si riferisce solo ai beni materiali ma al partecipare del suo stesso amore e della sua compassione.
PAPA FRANCESCO: VISITA A LORETO, INCONTRO CON I FEDELI PAPA FRANCESCO: VISITA A LORETO, INCONTRO CON I FEDELI 26/03/2019
Le parole dell’angelo Gabriele a Maria: «Rallegrati, piena di grazia» (Lc 1,28), risuonano in modo singolare in questo Santuario, luogo privilegiato per contemplare il mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio...
PAPA FRANCESCO: LA TRASFIGURAZIONE E' PROMESSA DI SALVEZZA, LA SOFFERENZA E' TRANSITORIA PAPA FRANCESCO: LA TRASFIGURAZIONE E' PROMESSA DI SALVEZZA, LA SOFFERENZA E' TRANSITORIA 18/03/2019
Mostrando la sua gloria, Gesù ci assicura che la croce, le prove, le difficoltà nelle quali ci dibattiamo hanno la loro soluzione e il loro superamento nella Pasqua
GLI ESERCIZI SPIRITUALI DEL PAPA E DELLA CURIA ROMANA GLI ESERCIZI SPIRITUALI DEL PAPA E DELLA CURIA ROMANA 12/03/2019
Coltiviamo sane utopie, no a ceneri del mondo
PAPA FRANCESCO: L'AMORE CONFERISCE ALLA PERSONA TUTTA LA SUA DIGNITA' PAPA FRANCESCO: L'AMORE CONFERISCE ALLA PERSONA TUTTA LA SUA DIGNITA' 25/02/2019
Il Vangelo di questa domenica (cfr Lc 6,27-38) riguarda un punto centrale e caratterizzante della vita cristiana: l’amore per i nemici... E questo non è un optional, è un comando.
PAPA FRANCESCO: NESSUNO E' SOLO PERCHE' DIO MAI SI PUO' DIMENTICARE DI NOI PAPA FRANCESCO: NESSUNO E' SOLO PERCHE' DIO MAI SI PUO' DIMENTICARE DI NOI 20/02/2019
Anche se per sventura i nostri genitori non ci avessero amato, anche se tutti i nostri amori terreni si sgretolassero, per tutti c’è sempre l’amore di Dio Padre "che è nei cieli"...
PAPA FRANCESCO AI GIOVANI: SIETE L'ADESSO DI DIO! PAPA FRANCESCO AI GIOVANI: SIETE L'ADESSO DI DIO! 29/01/2019
Papa Francesco nella Messa conclusiva della Giornata Mondiale della Gioventù a Panama ha capovolto la consuetudine del pensiero sui giovani: non sono il futuro, ma l'adesso di Dio!
PAPA FRANCESCO: VITA DEL CRISTIANO E' SERVIRE IL SIGNORE AFFIDANDOSI A MARIA PAPA FRANCESCO: VITA DEL CRISTIANO E' SERVIRE IL SIGNORE AFFIDANDOSI A MARIA 21/01/2019
Francesco esorta “tutta la Chiesa” ad ascoltare e mettere in pratica la parola del Signore, così come insegna Maria
PAPA FRANCESCO: IMPEGNARSI A VIVERE CON COERENZA LE PROMESSE DEL BATTESIMO PAPA FRANCESCO: IMPEGNARSI A VIVERE CON COERENZA LE PROMESSE DEL BATTESIMO 14/01/2019
Il rapporto di Gesù con la gente e il rapporto di Gesù con il Padre, sono i due elementi su cui il Papa incentra la sua riflessione all’Angelus nel giorno in cui la Chiesa celebra la Festa del Battesimo del Signore
PAPA FRANCESCO: COME I MAGI CON CORAGGIO APRIAMO IL CUORE A GESU' PAPA FRANCESCO: COME I MAGI CON CORAGGIO APRIAMO IL CUORE A GESU' 07/01/2019
All'Angelus nella Solennità dell'Epifania, Francesco rilancia la gioia dell'incontro con Gesù, Dio fatto uomo
PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO 20/12/2018
Non mondanizziamo il Natale! Non mettiamo da parte di Festeggiato. Lasciamoci sorprendere da Gesù in questo Natale!
PAPA FRANCESCO: FARSI PROSSIMI ED ESSERE TESTIMONI DI GESU', NON DOTTRINALISTI NE' ATTIVISTI PAPA FRANCESCO: FARSI PROSSIMI ED ESSERE TESTIMONI DI GESU', NON DOTTRINALISTI NE' ATTIVISTI 29/10/2018
Ascoltare, farsi prossimi e testimoniare: i tre passi del cammino della fede sono il centro dell’omelia del Papa durante la Messa di chiusura del Sinodo sui Giovani
PAPA FRANCESCO : ANGELUS: LA VIA DEL SERVIZIO CONTRO IL MORBO DEI PRIMI POSTI PAPA FRANCESCO : ANGELUS: LA VIA DEL SERVIZIO CONTRO IL MORBO DEI PRIMI POSTI 21/10/2018
La via del servizio è l’antidoto più efficace contro il morbo della ricerca dei primi posti, è la medicina per gli arrampicatori questa ricerca dei primi posti, che contagia tanti contesti umani e non risparmia neanche i cristiani, il Popolo di Dio e la gerarchia ecclesiastica.
PAPA FRANCESCO: I SANTI INSEGNANO A VIVERE IN CRISTO, SENZA MEZZE MISURE PAPA FRANCESCO: I SANTI INSEGNANO A VIVERE IN CRISTO, SENZA MEZZE MISURE 14/10/2018
Gesù oggi ci invita a ritornare alle sorgenti della gioia, che sono l’incontro con Lui, la scelta coraggiosa di rischiare per seguirlo, il gusto di lasciare qualcosa per abbracciare la sua via. I santi hanno percorso questo cammino.
Papa all'Angelus: rimaniamo fiduciosi nell’agire potente di Dio Papa all'Angelus: rimaniamo fiduciosi nell’agire potente di Dio 19/06/2018
Ieri come oggi, il Regno di Dio cresce nel mondo in modo misterioso e sorprendente, svelando la potenza nascosta del piccolo seme, la sua vitalità vittoriosa
APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project