REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


PAPA FRANCESCO: L'EUCARISTIA MEMORIA VIVA DELL'AMORE DI DIO
Share |
18 giugno 2017

L’Eucaristia è il "cibo umile" con cui il Signore imprime nel nostro cuore la certezza di essere amati, è memoriale vivo e non astratto del Suo amore, ed è il sacramento che iscrive nel nostro "DNA spirituale", l'aspirazione all’unità. Questa in sintesi la riflessione del Papa nella Solennità del Corpus Domini. Francesco ha pronunciato questa sera la sua omelia dal sagrato della Basilica di San Giovanni in Laterano davanti a migliaia di fedeli. Al termine della Messa si è svolta la tradizionale Processione Eucaristica che, percorrendo via Merulana, ha raggiunto la Basilica di Santa Maria Maggiore dove il Papa ha impartito la Benedizione con il Santissimo Sacramento.

 

Il Papa e vescovo di Roma che invita il suo popolo a seguire Gesù Eucaristia. E’ l'immagine tradizionale della Festa del Corpus Domini nella capitale: Francesco la rinnova anche quest'anno, seppur posticipandola dal giovedì alla domenica, dando avvio alla lunga processione di diaconi, vescovi, cardinali, sacerdoti e fedeli che porta il Santissimo Sacramento, simbolicamente, a toccare il cuore della città, lungo via Merulana, tra le due grandi Basiliche di San Giovanni in Laterano e Santa Maria Maggiore. Un atto di fede e di amore cadenzato da letture e canti.

E l’Eucaristia, "sommo dono di Dio", è anche al centro dell’omelia di Francesco, innanzitutto quale "sacramento della memoria", reale e tangibile, "della storia d’amore di Dio per noi". Il tema della memoria infatti, torna più volte nella liturgia del Corpus Domini, fa notare il Papa alle migliaia di fedeli raccolti davanti al sagrato di San Giovanni in Laterano. 

Ricordare quel che il Signore ha fatto per noi è essenziale per la fede
"Ricordati di tutto il cammino che il Signore, ti ha fatto percorrere“ esordisce Mosè parlando al suo popolo, nel capitolo 8 del Deuteronomio; ed è un ammonimento, che, secondo Francesco, è rivolto a ciascuno di noi:

“Nel ricordo di quanto il Signore ha fatto per noi si fonda la nostra personale storia di salvezza. Ricordare è essenziale per la fede, come l’acqua per una pianta: come non può restare in vita e dare frutto una pianta senza acqua, così la fede se non si disseta alla memoria di quanto il Signore ha fatto per noi”

Ma la memoria, prosegue Francesco, è importante anche perché “ci permette di rimanere nell’amore”, di “portare nel cuore chi ci ama e chi siamo chiamati ad amare”. 

Oggi voraci di novità, bruciamo i ricordi e viviamo in superficie
”Nella frenesia in cui siamo immersi, tante persone e tanti fatti sembrano scivolarci addosso. Si gira pagina in fretta, voraci di novità ma poveri di ricordi. Così, bruciando i ricordi e vivendo all’istante, si rischia di restare in superficie, nel flusso delle cose che succedono, senza andare in profondità, senza quello spessore che ci ricorda chi siamo e dove andiamo. Allora la vita esteriore diventa frammentata, quella interiore inerte”.

Ma è proprio la solennità di oggi a darci forza e conforto in questa “frammentazione della vita”. Il Papa lo sottolinea : è proprio con ”l’Eucaristia“,spiega, che “il Signore ci viene incontro con fragilità amorevole”. Nel Pane di vita il Signore ci visita, “facendosi cibo umile che con amore guarisce la nostra memoria, malata di frenesia”, ricordandoci l’amore di Dio, ci dà forza e sostegno:

L’Eucaristia è memoria viva che guarisce e consola
“Non è una memoria astratta, fredda e nozionistica, ma la memoria vivente e consolante dell’amore di Dio. Memoria anamnetica e mimetica. Nell’Eucaristia c’è tutto il gusto delle parole e dei gesti di Gesù, il sapore della sua Pasqua, la fragranza del suo Spirito. Ricevendola, si imprime nel nostro cuore la certezza di essere amati da Lui”.

E la certezza di questo amore ci rende grati,liberi e pazienti:

“Così l’Eucaristia forma in noi una memoria grata, perché ci riconosciamo figli amati e sfamati dal Padre; una memoria libera, perché l’amore di Gesù, il suo perdono, risana le ferite del passato e pacifica il ricordo dei torti subiti e inflitti; una memoria paziente, perché nelle avversità sappiamo che lo Spirito di Gesù rimane in noi".

L’Eucaristia è il sacramento dell’unità: chi la accoglie ne diventa artefice
Anche nel cammino più accidentato, dunque, l'Eucaristia ci ricorda che il Signore è con noi e ci ricorda anche, soggiunge il Pontefice, che "non siamo individui, ma un corpo", non è un “sacramento per me, è il sacramento di molti che formano un solo corpo”:

“L’Eucaristia è il sacramento dell’unità. Chi la accoglie non può che essere artefice di unità, perché nasce in lui, nel suo ‘DNA spirituale’, la costruzione dell’unità. Questo Pane di unità ci guarisca dall’ambizione di prevalere sugli altri, dall’ingordigia di accaparrare per sé, dal fomentare dissensi e spargere critiche; susciti la gioia di amarci senza rivalità, invidie e chiacchiere maldicenti".

 


 



 



 


 

 

 

 

 

 


pubblicato in data: 19/06/2017 20:21:33    :962

MESSA DEL PAPA A CAMERINO: CHI SI AVVICINA A DIO NON SI ABBATTE, VA AVANTI MESSA DEL PAPA A CAMERINO: CHI SI AVVICINA A DIO NON SI ABBATTE, VA AVANTI 17/06/2019
Papa Francesco sceglie nella Solennità della santissima Trinità di “stare vicino” e di pregare per e con i terremotati di Camerino
PAPA PER GIORNATA MISSIONARIA: CONVERSIONE E APERTURA ILLIMITATA ALL'ANNUNCIO PAPA PER GIORNATA MISSIONARIA: CONVERSIONE E APERTURA ILLIMITATA ALL'ANNUNCIO 10/06/2019
Messaggio di Papa Francesco per la Giornata missionaria mondiale 2019, che si celebra il 20 ottobre, dal titolo: "Battezzati e inviati: la Chiesa di Cristo in missione nel mondo"
LA GIOIA DELLA GENTE PER LA VISITA DEL PAPA IN ROMANIA LA GIOIA DELLA GENTE PER LA VISITA DEL PAPA IN ROMANIA 03/06/2019
L'eco del viaggio apostolico di Papa Francesco in Romania è stato forte fra la gente, non solo per i cattolici. Anche persone non praticanti sono rimaste colpite.
PAPA FRANCESCO: LA CARITÀ NON È PRESTAZIONE O BUSINESS, MA INCONTRO CON CRISTO PAPA FRANCESCO: LA CARITÀ NON È PRESTAZIONE O BUSINESS, MA INCONTRO CON CRISTO 28/05/2019
Papa Francesco incontra Caritas Internationalis che il 28 maggio chiude la sua XXI assemblea generale, e ricorda che la carità è “l’abbraccio di Dio agli uomini”
IL PAPA AL REGINA COELI: L'AMORE DI GESU' APRE ORIZZONTI DI SPERANZA IL PAPA AL REGINA COELI: L'AMORE DI GESU' APRE ORIZZONTI DI SPERANZA 20/05/2019
La sua riflessione parte dal “comandamento nuovo” che Gesù dà ai discepoli prima della Passione, come ricorda il Vangelo odierno: “Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri”
IL PAPA AL REGINA COELI: GESU' UNICO PASTORE IL PAPA AL REGINA COELI: GESU' UNICO PASTORE 15/05/2019
Parlare con Gesù rafforza in noi il desiderio di seguirlo, abbandonando i comportamenti egoistici, per incamminarci sulle strade nuove della fraternità e del dono di noi stessi
MESSA DI PAPA FRANCESCO A SOFIA: L’AMORE DI DIO PIÙ GRANDE DI OGNI LIMITE MESSA DI PAPA FRANCESCO A SOFIA: L’AMORE DI DIO PIÙ GRANDE DI OGNI LIMITE 06/05/2019
Dio è amore che ci ama, si dona, chiama e sorprende
PAPA FRANCESCO: TOCCHIAMO IN CHI SOFFRE LE PIAGHE DI GESU' PAPA FRANCESCO: TOCCHIAMO IN CHI SOFFRE LE PIAGHE DI GESU' 29/04/2019
Papa Francesco, durante il Regina Coeli della Domenica della Divina Misericordia, ricorda i doni di Gesù risorto ai discepoli, e quindi a noi: pace, gioia e missione
IL PAPA AGLI STUDENTI: VINCETE IN GENEROSITÀ, IL TELEFONINO NON SIA UNA DROGA IL PAPA AGLI STUDENTI: VINCETE IN GENEROSITÀ, IL TELEFONINO NON SIA UNA DROGA 15/04/2019
Agli studenti Francesco affida il compito di portare avanti, “nelle mutate condizioni storiche e sociali” la passione per il sapere e per la cultura
CARLO ACUTIS: COMMOZIONE AD ASSISI PER LA TRASLAZIONE DEL CORPO DEL VENERABILE CARLO ACUTIS: COMMOZIONE AD ASSISI PER LA TRASLAZIONE DEL CORPO DEL VENERABILE 08/04/2019
Un ragazzo normale, che era straordinario nella sua quotidianità
PAPA FRANCESCO: IL DONO GRATUITO E INALIENABILE DI ESSERE FIGLI AMATI E ATTESI PAPA FRANCESCO: IL DONO GRATUITO E INALIENABILE DI ESSERE FIGLI AMATI E ATTESI 01/04/2019
'Tutto ciò che è mio è tuo' (Lc 15,31), dice il padre al figlio maggiore. E non si riferisce solo ai beni materiali ma al partecipare del suo stesso amore e della sua compassione.
PAPA FRANCESCO: VISITA A LORETO, INCONTRO CON I FEDELI PAPA FRANCESCO: VISITA A LORETO, INCONTRO CON I FEDELI 26/03/2019
Le parole dell’angelo Gabriele a Maria: «Rallegrati, piena di grazia» (Lc 1,28), risuonano in modo singolare in questo Santuario, luogo privilegiato per contemplare il mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio...
PAPA FRANCESCO: LA TRASFIGURAZIONE E' PROMESSA DI SALVEZZA, LA SOFFERENZA E' TRANSITORIA PAPA FRANCESCO: LA TRASFIGURAZIONE E' PROMESSA DI SALVEZZA, LA SOFFERENZA E' TRANSITORIA 18/03/2019
Mostrando la sua gloria, Gesù ci assicura che la croce, le prove, le difficoltà nelle quali ci dibattiamo hanno la loro soluzione e il loro superamento nella Pasqua
GLI ESERCIZI SPIRITUALI DEL PAPA E DELLA CURIA ROMANA GLI ESERCIZI SPIRITUALI DEL PAPA E DELLA CURIA ROMANA 12/03/2019
Coltiviamo sane utopie, no a ceneri del mondo
PAPA FRANCESCO: L'AMORE CONFERISCE ALLA PERSONA TUTTA LA SUA DIGNITA' PAPA FRANCESCO: L'AMORE CONFERISCE ALLA PERSONA TUTTA LA SUA DIGNITA' 25/02/2019
Il Vangelo di questa domenica (cfr Lc 6,27-38) riguarda un punto centrale e caratterizzante della vita cristiana: l’amore per i nemici... E questo non è un optional, è un comando.
PAPA FRANCESCO: NESSUNO E' SOLO PERCHE' DIO MAI SI PUO' DIMENTICARE DI NOI PAPA FRANCESCO: NESSUNO E' SOLO PERCHE' DIO MAI SI PUO' DIMENTICARE DI NOI 20/02/2019
Anche se per sventura i nostri genitori non ci avessero amato, anche se tutti i nostri amori terreni si sgretolassero, per tutti c’è sempre l’amore di Dio Padre "che è nei cieli"...
PAPA FRANCESCO AI GIOVANI: SIETE L'ADESSO DI DIO! PAPA FRANCESCO AI GIOVANI: SIETE L'ADESSO DI DIO! 29/01/2019
Papa Francesco nella Messa conclusiva della Giornata Mondiale della Gioventù a Panama ha capovolto la consuetudine del pensiero sui giovani: non sono il futuro, ma l'adesso di Dio!
PAPA FRANCESCO: VITA DEL CRISTIANO E' SERVIRE IL SIGNORE AFFIDANDOSI A MARIA PAPA FRANCESCO: VITA DEL CRISTIANO E' SERVIRE IL SIGNORE AFFIDANDOSI A MARIA 21/01/2019
Francesco esorta “tutta la Chiesa” ad ascoltare e mettere in pratica la parola del Signore, così come insegna Maria
PAPA FRANCESCO: IMPEGNARSI A VIVERE CON COERENZA LE PROMESSE DEL BATTESIMO PAPA FRANCESCO: IMPEGNARSI A VIVERE CON COERENZA LE PROMESSE DEL BATTESIMO 14/01/2019
Il rapporto di Gesù con la gente e il rapporto di Gesù con il Padre, sono i due elementi su cui il Papa incentra la sua riflessione all’Angelus nel giorno in cui la Chiesa celebra la Festa del Battesimo del Signore
PAPA FRANCESCO: COME I MAGI CON CORAGGIO APRIAMO IL CUORE A GESU' PAPA FRANCESCO: COME I MAGI CON CORAGGIO APRIAMO IL CUORE A GESU' 07/01/2019
All'Angelus nella Solennità dell'Epifania, Francesco rilancia la gioia dell'incontro con Gesù, Dio fatto uomo
PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO 20/12/2018
Non mondanizziamo il Natale! Non mettiamo da parte di Festeggiato. Lasciamoci sorprendere da Gesù in questo Natale!
PAPA FRANCESCO: FARSI PROSSIMI ED ESSERE TESTIMONI DI GESU', NON DOTTRINALISTI NE' ATTIVISTI PAPA FRANCESCO: FARSI PROSSIMI ED ESSERE TESTIMONI DI GESU', NON DOTTRINALISTI NE' ATTIVISTI 29/10/2018
Ascoltare, farsi prossimi e testimoniare: i tre passi del cammino della fede sono il centro dell’omelia del Papa durante la Messa di chiusura del Sinodo sui Giovani
PAPA FRANCESCO : ANGELUS: LA VIA DEL SERVIZIO CONTRO IL MORBO DEI PRIMI POSTI PAPA FRANCESCO : ANGELUS: LA VIA DEL SERVIZIO CONTRO IL MORBO DEI PRIMI POSTI 21/10/2018
La via del servizio è l’antidoto più efficace contro il morbo della ricerca dei primi posti, è la medicina per gli arrampicatori questa ricerca dei primi posti, che contagia tanti contesti umani e non risparmia neanche i cristiani, il Popolo di Dio e la gerarchia ecclesiastica.
PAPA FRANCESCO: I SANTI INSEGNANO A VIVERE IN CRISTO, SENZA MEZZE MISURE PAPA FRANCESCO: I SANTI INSEGNANO A VIVERE IN CRISTO, SENZA MEZZE MISURE 14/10/2018
Gesù oggi ci invita a ritornare alle sorgenti della gioia, che sono l’incontro con Lui, la scelta coraggiosa di rischiare per seguirlo, il gusto di lasciare qualcosa per abbracciare la sua via. I santi hanno percorso questo cammino.
Papa all'Angelus: rimaniamo fiduciosi nell’agire potente di Dio Papa all'Angelus: rimaniamo fiduciosi nell’agire potente di Dio 19/06/2018
Ieri come oggi, il Regno di Dio cresce nel mondo in modo misterioso e sorprendente, svelando la potenza nascosta del piccolo seme, la sua vitalità vittoriosa
APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project