REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO
Share |

Papa Francesco, nella catechesi dell’udienza generale intitolata “Natale: le sorprese di Dio”, invita i 7mila fedeli in aula Paolo VI e tutti noi a non “sbagliare festa”, e “preferire alle novità del Cielo le solite cose della terra”.

Perché la festa che piace a Dio non è quella della macchina pubblicitaria, che, spiega il Pontefice “invita a scambiarsi regali sempre nuovi per farsi sorprese”. Ma è come il primo Natale, pieno di sorprese innanzitutto per Maria “promessa sposa di Giuseppe: arriva l’angelo e le cambia la vita. Da vergine sarà madre”. Poi per Giuseppe “chiamato a essere padre di un figlio senza generarlo. Un figlio che arriva nel momento meno indicato, cioè quando Maria e Giuseppe erano sposi promessi e secondo la Legge non potevano coabitare”. E sorprende anche Giuseppe, prosegue il Papa, quando per non danneggiare Maria, non la ripudia, “ma pensa di congedarla in segreto, a costo di perdere la propria reputazione”.

Dio in sogno, però, gli cambia ancora i piani, e “gli chiede di prendere con sé Maria”. Infine, nato Gesù, “quando aveva i suoi progetti per la famiglia, ancora in sogno gli vien detto di alzarsi e andare in Egitto. Insomma, Natale porta cambi di vita inaspettati”. E se noi vogliamo viverlo, prosegue Francesco alzando gli occhi dal testo, “dobbiamo aprire il cuore ed essere disposti ad un cambio di vita inaspettato”.

Ma la sorpresa più grande, spiega il Pontefice, arriva la notte di Natale: “l’ Altissimo è un piccolo bimbo. La Parola divina è un infante, che letteralmente significa ‘incapace di parlare’. Così la Parola divina divenne incapace di parlare”.

Ad accogliere il Salvatore non ci sono le autorità del tempo, o del posto o gli ambasciatori: no, sono dei semplici pastori che, sorpresi dagli angeli mentre lavoravano di notte, accorrono senza indugio. Chi se lo sarebbe aspettato?

“Natale è celebrare l’inedito di Dio, o meglio, è celebrare un Dio inedito, che ribalta le nostre logiche e le nostre attese”. Fare Natale, allora, chiarisce Papa Francesco, “è accogliere in terra le sorprese del Cielo. Non si può vivere ‘terra terra’, quando il Cielo ha portato le sue novità nel mondo”. Con il primo Natale inizia un’epoca nuova, “dove la vita non si programma, ma si dona; dove non si vive più per sé, in base ai propri gusti, ma per Dio; e con Dio, perché da Natale Dio è il Dio-con-noi”.

Vivere il Natale è lasciarsi scuotere dalla sua sorprendente novità. Il Natale di Gesù non offre rassicuranti tepori da caminetto, ma il brivido divino che scuote la storia. Natale è la rivincita dell’umiltà sull’arroganza, della semplicità sull’abbondanza, del silenzio sul baccano, della preghiera sul “mio tempo”, di Dio sul mio io.

Fare Natale, continua il Papa nella catechesi natalizia, “è fare come Gesù, venuto per noi bisognosi, e scendere verso chi ha bisogno di noi”.

È fare come Maria: fidarsi, docili a Dio, anche senza capire cosa Egli farà. Fare Natale è fare come Giuseppe: alzarsi per realizzare ciò che Dio vuole, anche se non è secondo i nostri piani.

Natale, ricorda ancora Francesco, è preferire “la voce silenziosa di Dio ai frastuoni del consumismo. Se sapremo stare in silenzio davanti al presepe, Natale sarà anche per noi una sorpresa, non una cosa già vista. Stare in silenzio davanti al presepe: questo è l’invito, per Natale. Prenditi un po’ di tempo, vai davanti al presepe e stai in silenzio. E sentirai, vedrai la sorpresa”.

Purtroppo, però, è il rammarico di Papa Francesco, “si può sbagliare festa, e preferire alle novità del Cielo le solite cose della terra”. Se Natale rimane solo una bella festa tradizionale, dove al centro ci siamo noi e non Lui, sarà un’occasione persa. Per favore, non mondanizziamo il Natale! Non mettiamo da parte il Festeggiato, come allora, quando “venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto”. In questi giorni si corre, sottolinea alla fine il Papa, “forse come mai durante l’anno. Ma così si fa l’opposto di quel che Gesù vuole. Diamo la colpa alle tante cose che riempiono le giornate, al mondo che va veloce”. Eppure Gesù “ha chiesto a noi di non farci trascinare, di vegliare in ogni momento pregando”. Sarà Natale se, come Giuseppe, daremo spazio al silenzio; se, come Maria, diremo “eccomi” a Dio; se, come Gesù, saremo vicini a chi è solo; se, come i pastori, usciremo dai nostri recinti per stare con Gesù. Sarà Natale, se troveremo la luce nella povera grotta di Betlemme. Non sarà Natale se cercheremo i bagliori luccicanti del mondo, se ci riempiremo di regali, pranzi e cene ma non aiuteremo almeno un povero, che assomiglia a Dio, perché a Natale Dio è venuto povero.

L’augurio finale di Francesco è quello di “un Natale ricco delle sorprese di Gesù! Potranno sembrare sorprese scomode, ma sono i gusti di Dio. Se li sposeremo, faremo a noi stessi una splendida sorpresa. Lasciamoci sorprendere da Gesù in questo Natale”.


pubblicato in data: 20/12/2018 09:57:27    :37

PAPA FRANCESCO: IMPEGNARSI A VIVERE CON COERENZA LE PROMESSE DEL BATTESIMO PAPA FRANCESCO: IMPEGNARSI A VIVERE CON COERENZA LE PROMESSE DEL BATTESIMO 14/01/2019
Il rapporto di Gesù con la gente e il rapporto di Gesù con il Padre, sono i due elementi su cui il Papa incentra la sua riflessione all’Angelus nel giorno in cui la Chiesa celebra la Festa del Battesimo del Signore
PAPA FRANCESCO: COME I MAGI CON CORAGGIO APRIAMO IL CUORE A GESU' PAPA FRANCESCO: COME I MAGI CON CORAGGIO APRIAMO IL CUORE A GESU' 07/01/2019
All'Angelus nella Solennità dell'Epifania, Francesco rilancia la gioia dell'incontro con Gesù, Dio fatto uomo
PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO PAPA FRANCESCO: NATALE, LE SORPRESE DI DIO 20/12/2018
Non mondanizziamo il Natale! Non mettiamo da parte di Festeggiato. Lasciamoci sorprendere da Gesù in questo Natale!
PAPA FRANCESCO: FARSI PROSSIMI ED ESSERE TESTIMONI DI GESU', NON DOTTRINALISTI NE' ATTIVISTI PAPA FRANCESCO: FARSI PROSSIMI ED ESSERE TESTIMONI DI GESU', NON DOTTRINALISTI NE' ATTIVISTI 29/10/2018
Ascoltare, farsi prossimi e testimoniare: i tre passi del cammino della fede sono il centro dell’omelia del Papa durante la Messa di chiusura del Sinodo sui Giovani
PAPA FRANCESCO : ANGELUS: LA VIA DEL SERVIZIO CONTRO IL MORBO DEI PRIMI POSTI PAPA FRANCESCO : ANGELUS: LA VIA DEL SERVIZIO CONTRO IL MORBO DEI PRIMI POSTI 21/10/2018
La via del servizio è l’antidoto più efficace contro il morbo della ricerca dei primi posti, è la medicina per gli arrampicatori questa ricerca dei primi posti, che contagia tanti contesti umani e non risparmia neanche i cristiani, il Popolo di Dio e la gerarchia ecclesiastica.
PAPA FRANCESCO: I SANTI INSEGNANO A VIVERE IN CRISTO, SENZA MEZZE MISURE PAPA FRANCESCO: I SANTI INSEGNANO A VIVERE IN CRISTO, SENZA MEZZE MISURE 14/10/2018
Gesù oggi ci invita a ritornare alle sorgenti della gioia, che sono l’incontro con Lui, la scelta coraggiosa di rischiare per seguirlo, il gusto di lasciare qualcosa per abbracciare la sua via. I santi hanno percorso questo cammino.
Papa all'Angelus: rimaniamo fiduciosi nell’agire potente di Dio Papa all'Angelus: rimaniamo fiduciosi nell’agire potente di Dio 19/06/2018
Ieri come oggi, il Regno di Dio cresce nel mondo in modo misterioso e sorprendente, svelando la potenza nascosta del piccolo seme, la sua vitalità vittoriosa
PAPA A PELLEGRINAGGIO MACERATA-LORETO: FELICITÀ È AMARE DIO E GLI ALTRI PAPA A PELLEGRINAGGIO MACERATA-LORETO: FELICITÀ È AMARE DIO E GLI ALTRI 11/06/2018
La felicità non è una cosa che si compra al supermercato, la felicità viene solo nell’amare e nel lasciarsi amare, amare gli altri...
CORPUS DOMINI - PAPA A OSTIA: L'EUCARESTIA E' CORPUS DOMINI - PAPA A OSTIA: L'EUCARESTIA E' "PRENOTAZIONE" DEL PARADISO 04/06/2018
L’Eucaristia invita a lasciarsi trasportare dall’onda di Gesù, a non rimanere zavorrati sulla spiaggia in attesa che qualcosa arrivi, ma a salpare liberi, coraggiosi, uniti
PAPA FRANCESCO - FESTA DELLA SANTISSIMA TRINITA' PAPA FRANCESCO - FESTA DELLA SANTISSIMA TRINITA' 28/05/2018
La Festa della Santissima Trinità ci fa contemplare il mistero di un Dio che incessantemente crea, redime e santifica, sempre con amore e per amore
PAPA FRANCESCO - MESSA DI PENTECOSTE PAPA FRANCESCO - MESSA DI PENTECOSTE 20/05/2018
Lo Spirito cambia i cuori e cambia le vicende, ci porta verso Dio e verso il mondo. E’ un “ricostituente di vita” e porta un ”sapore di infanzia” nella Chiesa.
PAPA FRANCESCO - ESSERE CERCATORI DI CRISTO PAPA FRANCESCO - ESSERE CERCATORI DI CRISTO 13/05/2018
L’Ascensione ci esorta ad alzare lo sguardo al cielo, per poi rivolgerlo subito alla terra, attuando i compiti che il Signore risorto ci affida
CHIESA: SANTA MESSA A RIAD CHIESA: SANTA MESSA A RIAD 18/04/2018
«Ogni uomo e donna, ogni giovane e anziano» è chiamato a diventare «praticante del dialogo e dell’incontro».
PAPA: FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA 2018 PAPA: FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA 2018 08/04/2018
Entrare nelle sue piaghe è contemplare l’amore smisurato che sgorga dal suo cuore. È capire che il suo cuore batte per me, per te, per ciascuno di noi.
PAPA FRANCESCO: ANGELUS PAPA FRANCESCO: ANGELUS 18/02/2018
La Quaresima e’ un impegno gioioso e serio per spogliarci del nostro egoismo.
PAPA FRANCESCO: UN VIAGGIO E' RIUSCITO QUANDO RIESCO A INCONTRARFE IL POPOLO PAPA FRANCESCO: UN VIAGGIO E' RIUSCITO QUANDO RIESCO A INCONTRARFE IL POPOLO 04/12/2017
Così il Papa chiude la conferenza stampa sul volo di rientro dal Bangladesh.
PAPA FRANCESCO - GIORNATA MONDIALE PER I POVERI PAPA FRANCESCO - GIORNATA MONDIALE PER I POVERI 19/11/2017
Papa: incontrare i poveri. Caritas Roma: non voltare le spalle ai bisognosi
JUVENISCIT ECCLESIA JUVENISCIT ECCLESIA 28/10/2017
La Chiesa si presenta come «un popolo adunato dall'unità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo», nel quale la relazione tra doni gerarchici e carismatici appare finalizzata alla piena partecipazione dei fedeli alla comunione e alla missione evangelizzatrice.
PAPA FRANCESCO: I CRISTIANI SIANO ATTENTI PAPA FRANCESCO: I CRISTIANI SIANO ATTENTI 14/10/2017
Solo Cristo crocifisso ci salverà dai demoni che ci fanno “scivolare lentamente verso la mondanità”, salvandoci pure dalla “sciocchezza”
PAPA FRANCESCO: RICORDA IL MARTIRE SLOVACCO TITUS ZEMAN PAPA FRANCESCO: RICORDA IL MARTIRE SLOVACCO TITUS ZEMAN 01/10/2017
Dopo la recita dell’Angelus il Papa ha reso omaggio al sacerdote salesiano Titus Zeman, beatificato ieri a Bratislava in Slovacchia.
PAPA FRANCESCO: ANGELUS DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017 PAPA FRANCESCO: ANGELUS DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017 24/09/2017
Gesù racconta la parabola dei lavoratori chiamati a giornata per comunicare che Dio vuole chiamare tutti a lavorare per il suo Regno e che alla fine vuole dare a tutti la stessa ricompensa, cioè la salvezza, la vita eterna
S.E. REV.MA MONS. MARIO ENRICO DELPINI NUOVO ARCIVESCOVO METROPOLITA DELL'ARCIDIOCESI DI MILANO S.E. REV.MA MONS. MARIO ENRICO DELPINI NUOVO ARCIVESCOVO METROPOLITA DELL'ARCIDIOCESI DI MILANO 07/07/2017
Il Santo Padre ha nominato Arcivescovo Metropolita dell’arcidiocesi di Milano S.E. Rev.ma Mons. Mario Enrico Delpini
PAPA FRANCESCO: L'EUCARISTIA MEMORIA VIVA DELL'AMORE DI DIO PAPA FRANCESCO: L'EUCARISTIA MEMORIA VIVA DELL'AMORE DI DIO 19/06/2017
Nell’Eucaristia c’è tutto il gusto delle parole e dei gesti di Gesù, il sapore della sua Pasqua, la fragranza del suo Spirito.
PAPA FRANCESCO: GESU' NON E' UN PROFETA NEW AGE, E' IL SERVO DI DIO E DELL'UOMO PAPA FRANCESCO: GESU' NON E' UN PROFETA NEW AGE, E' IL SERVO DI DIO E DELL'UOMO 10/04/2017
Questo Gesù non è un illuso che sparge illusioni, un profeta ‘new age’, un venditore di fumo, tutt’altro: è un Messia ben determinato, il servo di Dio e dell’uomo che va alla passione
IL PAPA AI SACERDOTI: AMERAI IL SIGNORE DIO TUO CON TUTTO IL TUO CUORE, CON TUTTA LA TUA ANIMA E CON TUTTE LE TUE FORZE IL PAPA AI SACERDOTI: AMERAI IL SIGNORE DIO TUO CON TUTTO IL TUO CUORE, CON TUTTA LA TUA ANIMA E CON TUTTE LE TUE FORZE 03/04/2017
E' la risposta alla domanda che chi affronta la formazione rivolge al Signore: "Qual è la tua volontà? Cosa vuoi da me?"
APPUNTAMENTI:
16 gennaio 2019
VILLARICCA (NA): ATELIER
16 gennaio 2019
COMUNITA' DELL'ITALIA CENTRALE: ATELIER
17 gennaio 2019
MILANO: SANTA MESSA PER LAVORATORI - SAN BARTOLOMEO
17 gennaio 2019
MILANO: ADORAZIONE EUCARISTICA CONTINUA DALLE ORE 8:00 ALLE ORE 17:30
17 gennaio 2019
MILANO: ADORAZIONE EUCARISTICA COMUNITARIA

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project