REGISTRATI   |  
   

RSS   Facebook   Twitter

Italiano   English   Polish


TESTIMONIANZA: HO DETTO SI'
Share |

Anche se ho 43 anni e se avevo un lavoro stabile, ho sempre sentito che questo non bastava a riempire e a dare significato alla mia vita e per questo motivo cercavo di stare “in ascolto” per capire giorno per giorno cosa desiderava il Signore da me.

Ringrazio Dio che si è servito di Antonio e Nica, carissimi amici di vecchia data, per farmi conoscere il Movimento Gloriosa Trinità: gli incontri di preghiera, catechesi e condivisione del lunedì, le Adorazioni del giovedì in San Bartolomeo, le confessioni con don Andrea e gli altri momenti trascorsi con i consacrati e gli amici del movimento mi hanno aiutato molto a colmare il vuoto che sentivo nella mia vita, ma anche questo non bastava.

Quando mi è stato proposto di partecipare al ritiro/vacanza comunitaria a Marcelli di Numana ho avuto l’impulso di accantonare l'invito e di organizzarmi le ferie per conto mio, ma subito dopo ho pensato che avrebbe potuto costituire una bella esperienza e un'ottima occasione di crescita spirituale e di discernimento vocazionale; ho compilato il modulo di partecipazione e, alla prima occasione utile, l'ho consegnato a Daniela, che era la mia responsabile di atelier insieme a Giovanni.

Ho atteso con trepidazione il giorno di inizio della vacanza e mi sono accordato con Maura, una mia compagna di atelier, per partire con lei alla volta di Marcelli. Il viaggio si è rivelato subito una occasione importante per pregare insieme e condividere momenti importanti della nostra vita.

Arrivati a Marcelli ci è stato dato un caloroso benvenuto da parte dei fratelli addetti all’accoglienza e mi è stato assegnato un posto nel villino con la famiglia di Paolo, Cinzia e Samuele. Ringrazio anche loro per avermi accolto e per aver condiviso bei momenti a pranzo, in spiaggia e in tante altre occasioni.

Sono stato piacevolmente sorpreso dal clima accogliente creato da tutti al Centro Vacanze De Angelis.

Il ritiro/vacanza è iniziato con la celebrazione dell’Eucarestia e con l’omelia di Don Andrea sul tema della vacanza comunitaria "... e tornarono pieni di gioia".

Le giornate, liete e fruttuose, erano scandite dai momenti importanti di preghiera comunitaria: la Messa del mattino, la condivisione fraterna del pomeriggio, il rosario la sera e l'Adorazione dopo cena. Non mancava il tempo libero da trascorrere in spiaggia e da dedicare a qualche piccolo servizio. Ho passato dei bei momenti anche nella cappella del Centro Vacanze dove, durante il giorno, c'era l'esposizione del Santissimo Sacramento: era bellissimo scoprire che Gesù Eucarestia ci stava pazientemente aspettando per passare qualche momento “a tu per tu” per poi tornare alla gioiosa vita fraterna.

Una sera, parlando un pochino con padre Zèzè, sono stato colpito dal fatto che lui mi dicesse che io sarei stato un buon sacerdote pur conoscendomi pochissimo. Questo era anche il desiderio del mio cuore, ma non sapevo se fosse anche il volere di Dio.

La giornata più importante per la mia scelta vocazionale è stata quella penitenziale: ho colto l’occasione per parlare con Don Andrea della scelta vocazionale e lui mi ha incoraggiato a prendere una decisione importante per la mia vita. Su suo suggerimento, mi sono inginocchiato nella cappella della Adorazione Eucaristica e ho contemplato Gesù crocifisso ponendogli dal profondo del cuore questo interrogativo: “Ma mi vuoi davvero? Vuoi davvero me?”. Lui stava lì, con le braccia spalancate pronte ad accogliermi, nonostante tutti i miei peccati e i miei difetti, e io non ringrazierò mai abbastanza il suo Amore misericordioso.

La mattina dopo, prima della Messa, ho comunicato a don Andrea che avevo detto il mio “sì”, ma che avrei desiderato parlarne con il mio direttore spirituale (l’ex parroco di Sondrio, città di residenza dei miei genitori).

A settembre, appena don Andrea ha ricominciato a confessare in Duomo, sono andato da lui e gli ho comunicato la mia intenzione di entrare con Gloriosa Trinità nel seminario di Ancona. Lui è stato contento e mi ha confermato e sostenuto nella scelta: il lunedì dopo eravamo già ad Ancona, accompagnati da Corso, per incontrare don Luciano, il rettore del seminario. Ricorderò sempre questa giornata per il bellissimo clima di condivisione creato da don Andrea e da Corso che ringrazio moltissimo.

Tornati a Milano ho comunicato al mio datore di lavoro le mie intenzioni e, visto che non è stato possibile avere l’aspettativa, ho presentato le dimissioni.

Lunedì 12 ottobre ho iniziato, insieme ad altri 7 compagni, l’anno propedeutico con una settimana di condivisione a Loreto, sotto il manto della Madonna alla quale affido il mio cammino, tutta la mia vita e tutto me stesso.

Vi confesso che non è stato facile lasciare i miei carissimi genitori, che mi hanno accompagnato fino a Loreto, e le mie sorelle alle quali sono molto legato.

Sabato 17 ottobre siamo rientrati al seminario di Ancona e ho incontrato Andrea, l’altro seminarista di Gloriosa Trinità, ad attendermi e ad accogliermi per farmi sentire subito a casa.

Questo è, in breve, il racconto della mia estate e della decisione di entrare nell’anno propedeutico del seminario di Ancona per il Movimento Gloriosa Trinità: confido nell’intercessione di Maria per ottenere le grazie necessarie per sostenere il cammino di questo povero, piccolo peccatore.

Sono contento di essere entrato nell’anno propedeutico con il Movimento Gloriosa Trinità e spero un giorno, se questa è la volontà di Dio, di essere ordinato sacerdote e di poter servire il Signore e i miei fratelli secondo i carismi e lo stile del movimento, che mi hanno subito affascinato fin dal primo incontro di preghiera a cui ho partecipato.

Vi ringrazio per le vostre preghiere, che sostengono il mio cammino, e mi raccomando ancora ad esse.

Un abbraccio,

Giuseppe

 


pubblicato in data: 26/10/2015 19:08:44    :2406

GESU' CHIAMA, IO RISPONDO GESU' CHIAMA, IO RISPONDO 15/10/2016
Pietro Casi, un giovane milanese della comunità di Gloriosa Trinità di Milano, Lunedì 17 Ottobre ha iniziato il suo anno propedeutico nel Pontificio Seminario Regionale delle Marche Pio XI, ad Ancona
TESTIMONIANZA: HO DETTO SI' TESTIMONIANZA: HO DETTO SI' 26/10/2015
Anche se ho 43 anni e se avevo un lavoro stabile, ho sempre sentito che questo non bastava a riempire e a dare significato alla mia vita e per questo motivo cercavo di stare “in ascolto” per capire giorno per giorno cosa desiderava il Signore da me.
APPUNTAMENTI:

Leggi tutte le news…



Fondazione Regina del Rifugio - Tutti i diritti riservati - P.IVA 04794140964 - Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione MC Service CAD Graphic & Project