Gloriosa Trinità



TESTIMONIANZA - CHIAMATI A SERVIRE: LA VOCAZIONE AL MATRIMONIO

Ho sempre pensato, sin da piccola, che mi sarei sposata presto e avrei “messo su” una bella famiglia; poi le cose non sono andate come io avrei desiderato.
Incontri sbagliati, rapporti difficili e sempre molto superficiali, delusioni cocenti una dietro l'altra, mi hanno portato quasi a 38 anni senza di fatto aver mai avuto una vera relazione d'amore, e avendo accumulato molte ferite profonde che avevano finito per indurire il mio cuore.
Questo forte desiderio che non si realizzava mi procurava molto dolore e una pesante sensazione di inadeguatezza che mi schiacciava e affaticava.
Il Signore però aveva già pensato tutto e mi stava preparando una bellissima sorpresa.
La mia chiamata al matrimonio è passata prima di tutto, a mia completa insaputa, da una profonda conversione del mio cuore che, in seguito all'incontro con Gloriosa Trinità, è tornato ad essere di carne e non più di pietra.
Nel marzo di due anni fa poi attraverso due amiche di Gloriosa, Sofia e Giovanna che sono state preziosi strumenti dello Spirito Santo, ho conosciuto Gianluca. All'inizio la mia reazione istintiva è stata la chiusura più totale; troppo avevo già sofferto e non ci volevo cadere più!
Ma dato che, come ben sappiamo, il Signore è più forte delle nostre paure, piano piano, non so nemmeno io come, ho cominciato a fidarmi di Gianluca e soprattuto ad affidare questo rapporto a Dio perchè ne facesse ciò che riteneva più giusto per noi. Da subito ho chiesto a Gianluca di iniziare un cammino di Fede insieme che ha rappresentato, e rappresenta tuttora, un punto di riferimento per noi molto importante.
Avevamo infatti da subito intuito che questo amore poteva nascere e crescere solo in Gesù e non contando sulle forze umane di cui disponevamo; certo le prove, le fatiche e a volte le incomprensioni ci sono state e non sempre tutto è stato semplice e sereno. Abbiamo però capito entrambi che questa è la nostra chiamata per la vita; Gesù ci chiede di amarci e, attraverso la famiglia che a breve formeremo, di amare gli altri come Lui ha amato noi.
Per me, in particolare amare e servire vogliono dire cercare di capire, rispettare e valorizzare le idee e i punti di vista di Gianluca anche quando questi sono diversi dai miei.
Ci sposiamo felicemente in Gesù certi che il Sacramento che ci unirà sarà la nostra forza sia nei momenti di gioia che in quelli di fatica se ci saranno.
Ringrazio e lodo Dio con tutto il cuore per le meraviglie che compie tutti i giorni nella nostra vita!

Costanza