Gloriosa Trinità



TESTIMONIANZA: LA GIOIA VERA

E’ difficile descrivere la gioia che ho provato a stare con il Signore Eucaristico ogni giovedì pomeriggio, per un anno intero, nella chiesa di San Bartolomeo a Milano.

Dopo la grazia ricevuta della mia guarigione del cuore e fisica, avvenuta nel giorno dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, non sapevo come poter ringraziare il Signore. Tanta era la gioia che portavo nel cuore che il solo ringraziarlo con le parole non mi sembrava abbastanza. Mi chiedevo cosa potessi fare in cambio. Così quando venni a conoscenza che per l’Adorazione dell’intera giornata di giovedì si cercavano volontari, mi offrii per prestare servizio. Ciò significava dedicare il mio “tempo buono” a Gesù e alla comunità di Gloriosa Trinità, che aveva molto pregato per la mia guarigione.

In realtà fin da subito non ero lì per servire qualcuno, ma per adorare il Signore. Con tante difficolta e opposizioni nel mio lavoro, sono riuscita ad ottener un permesso per uscire prima ed arrivare nel primo pomeriggio in chiesa. Tanti sono stati gli imprevisti lungo la strada (traffico, il ritardo dei mezzi di trasporto pubblici,...) o a volte anche la stanchezza e la non voglia di andare; ma che gioia immensa quando arrivavo davanti a Gesù: mi si apriva il cuore e sentivo che il Suo amore mi alleviava da ogni fatica, smarrimento, dubbio o malessere. Stavo in adorazione, cuore a cuore con Gesù, rinascendo dentro. Uscivo dopo tre ore di adorazione alleggerita, fortificata, serena; pronta per affrontare il mondo, riuscendo ad arrivare in tempo alla Santa Messa delle ore 18.00 nella mia parrocchia. Mi sentivo rivestita della Sua luce. Ho potuto così sperimentare cosa vuol dire sentirsi amata da Dio Padre. Al termine dell’Adorazione, prima di uscire dalla chiesa, scrivevo una frase su un quaderno posto in fondo alla chiesa. Era un modo per lasciare una traccia di quel bel pomeriggio passato in compagnia di Gesù. Questa esperienza ha reso viva in me la presenza costante di Gesù. Tanto è l’amore donatomi da Dio, che non riesco a nasconderlo e tanto meno a tenerlo tutto per me, condividendolo cosi con le persone accanto.  Grazie Gesù per la Tua presenza nella mia vita.

 Sonia